Home Politica Politica Genova

Senarega (Lega): se Pd cambia idea e sblocca Gronda noi ci siamo, ma servono fatti

0
CONDIVIDI
Senarega con Salvini, Rixi e Bucci

“Il neo ministro delle Infrastrutture e Trasporti Paola De Micheli nei giorni scorsi ha sostanzialmente dichiarato che la Gronda di Genova si deve fare.

Se il Pd ha davvero cambiato idea e ora ha finalmente trovato il coraggio di smettere di bloccare le opere fondamentali e necessarie per Genova, come ha fatto in passato con lo stop alla Gronda, noi ci siamo. Però occorrono fatti, non parole”.

Lo ha dichiarato il capogruppo Franco Senarega (Lega) che oggi ha depositato una mozione in Regione sull’opera strategica per il capoluogo e l’intero territorio ligure.

“Con questo documento – ha aggiunto Senarega – vogliamo impegnare la giunta Toti ad attivarsi presso il nuovo Governo affinché venga effettivamente dato il via al progetto esecutivo della Gronda autostradale di Genova, depositato al Mit dall’agosto 2018 ma che purtroppo, come altre opere importanti, ha visto il ‘No’ dei M5S e non è mai stato firmato dall’ex ministro Danilo Toninelli, nonostante un ampio dibattito pubblico sul territorio durato per anni e concluso con un ‘Sì alla Gronda’ e tutti i regolari passaggi tecnici e istituzionali previsti dalle normative vigenti.

Inoltre, vogliamo impegnare la giunta Toti ad attivarsi presso il nuovo Governo affinché l’Area Metropolitana di Genova venga inserita nell’elenco dei beneficiari dei finanziamenti relativi alla realizzazione del Piano urbano mobilità sostenibile (Pums)”.