Home Cultura Cultura Genova

Recco: Renzo Garrone racconta Il mito di Bali

0
CONDIVIDI
Renzo Garrone racconta “Il mito di Bali” a Recco

Domenica 30 settembre alle ore 17.45 presso la sala consigliare di Recco sarà presentato “Il mito di Bali”. Reportage di Renzo Garrone rintraccia la genesi dello sviluppo della più famosa tra le isole indonesiane, dal colonialismo alla costruzione di un immaginario che ha trasformato un bel posto in un paradiso, passando per la vocazione artistica degli abitanti.

Ma racconta le contraddizioni del modello economico oggi prevalente che rischia di incrinare l’antica armonia balinese, il Tri Hita Karana: dell’umano con il divino, dell’umano con l’umano, dell’umano con la natura. Il mito dell’isola di Bali, piccola gemma di un grande paese come l’Indonesia, raccontato da un viaggiatore che lo indaga a fondo. Priva di industrie, sembra che oggi Bali viva solo di turismo, agricoltura ed artigianato.

Ma può bastare a ben 4 milioni e mezzo di persone? In realtà, l’isola è divisa tra una tradizione peculiare e fortemente interiorizzata dalla popolazione tutta, che comporta obblighi individuali nei confronti delle comunità, della natura, degli dei; e le forzature della modernità, che spingono nella solita direzione: sviluppo frenetico, rincorsa del denaro.

Nella Bali del sud, spiagge e resorts, il turismo è una monocoltura, le cui conseguenze possono servire da monito per altri posti troppo visitati. Mentre il bellissimo entroterra, dove il turismo stesso può essere a misura d’uomo, con le risaie, l’agricoltura sostenibile ed un culto del paesaggio paragonabile alla Toscana, non offre occupazione sufficiente a tutti coloro che cercano lavoro. Nelle campagne non arrivano investimenti che diversifichino l’economia.

Così dalle periferie dell’isola e dai villaggi rurali oggi protetti dall’Unesco per il sistema del Subak, la gente si sposta a sud per lavorare e studiare. Verso l’affollatissimo capoluogo Denpasar e verso un pugno di resort towns. Dando vita a un pendolarismo cronico verso i divertimenti che rappresenta l‘altra faccia del boom del turismo.ABov