Home Consumatori Consumatori Genova

Recco, il Comune mette in funzione quattro toilette pubbliche

0
CONDIVIDI
Esempio di Toilette pubblica mobile

Il Comune di Recco ha noleggiato quattro bagni chimici facendoli installare in punti strategici della città. Questo provvedimento è dovuto per compensare il mancato accesso ai servizi igienici nei bar, come stabilito dal decreto anti – Covid-19. Ormai, da una settimana nei bar viene offerto solo il servizio d’asporto e l’accesso ai servizi igienici è, dunque, impedito. 

Le toilette pubbliche sono state installate 3 nelle vie dove si svolge il mercato settimanale e una in passeggiata a mare. I Sebach (dal nome della ditta che li noleggia) resteranno montati fino alla fine dell’emergenza con l’obiettivo di sopperire a una mancanza.

Nella zona del capolinea degli autobus è prevista l’installazione di una toilette pubblica autopulente che sarà un valido supporto alle necessità della città ma che non si è ancora potuta realizzare a causa dei lavori al ponte ferroviario.

«Il montaggio dei wc chimici va incontro alle esigenze degli operatori, dei numerosi clienti del mercato del lunedì e di tutti quei lavoratori che, a causa della chiusura dei bar e dei ristoranti, non hanno accesso a un servizio essenziale.»

Spiegano Carlo Gandolfo, sindaco della città e l’assessore alle attività produttive Enrico Zanini che, in particolare, ne ha seguito le procedure di noleggio in collaborazione con la Proloco. I quattro servizi igienici verranno puliti e sanificati con regolare ciclicità. ABov