Home Cultura Cultura Savona

Quattro importanti mostre nella Diocesi di Albenga-Imperia

0
CONDIVIDI
Il Compianto sul Cristo morto di Lucinasco

Savona – Una serie di interessanti mostre ed iniziative si stanno svolgendo, o sono in procinto di essere inaugurate, nella Diocesi di Albenga- Imperia, guidata dal Vescovo Monsignor Guglielmo Borghetti.

Ad Albenga da domani riprenderanno, in piazza dei Leoni, le mostre in presenza nella sede dell’ UCAI (Unione Cattolica Artisti Italiani) con la mostra “Dalla Luce alla Vita”.
Si tratta della personale dell’artista italo francese Ivan Libero Gervasi.
L’ evento è organizzato in collaborazione con il gruppo “Un quadro di
te”. La mostra vuole anche essere un augurio di rinascita per l’arte e la vita culturale albenganese, dopo i lunghi mesi di pandemia.
La mostra sarà visitabile fino al 31 maggio, dalle ore 9 e 30 alle 12 e 30 e dalle 15 alle 20.

Prosegue al Museo Diocesano di Albenga la interessante mostra di sculture quattrocentesche “Regnavit a ligno Deus”. Si tratta della prima delle iniziative dell’ Ufficio Diocesano Beni Culturali per divulgare, promuovere e tutelare l’ immenso patrimonio artistico presente nel vasto territorio diocesano. La mostra, che proseguirà fino al 15 settembre, si inserisce nell’ambito del progetto “Formae Lucis” per festeggiare il 40esimo anniversario del Museo Diocesano. Per gli appassionati d’arte una ghiotta occasione per ammirare il famoso “Compianto sul Cristo morto” di Lucinasco ed il prezioso Crocifisso della Chiesa della Carità di Alassio.

Il 4 giugno verrà inaugurata invece, in dodici differenti sedi, sempre nel territorio diocesano, la mostra “Pitture da illuminarsi la notte” che darà la possibilità a tanti appassionati d’arte di ammirare i famosi Cartelami, dei quali il più famoso è quello di San Matteo a Laigueglia. Oltre alle mostre ci saranno anche incontri ed approfondimenti con docenti universitari ed esperti, dell’ arte e del restauro. Le iniziative hanno ottenuto il contributo della Fondazione De Mari, della Conferenza Episcopale Italiana e la collaborazione delle Università della Sapienza di Roma e della Facoltà di Scienze Umanistiche di Genova.

Infine, fino a sabato, è visitabile nella Biblioteca Diocesana “Monsignor Alessandro Piazza” la mostra dedicata a Dante Alighieri ed intitolata: “ E quindi uscimmo a riveder le stelle”. L’ esposizione che, a causa delle restrizioni dovute alla Pandemia, è visitabile solo su appuntamento è stata curata dalla dottoressa Valeria Moirano. Per visitarla è necessario contattare il numero 3668254229. La mostra, organizzata in collaborazione con l’ AVSI (Associazione Volontari per il Servizio Internazionale) è inserita nel progetto “Formae Lucis”. Di rilievo una preziosa edizione della Commedia illustrata da Gustave Dorè.
CLAUDIO ALMANZI