Home Cronaca Cronaca Genova

Polizia smantella giro di cocaina in bar della Foce: preso fratello maniaco ascensore

0
CONDIVIDI
Cocaina (foto di repertorio)
Arrestato, insieme ad un albenese, un noto imprenditore genovese della ristorazione. L’operazione della polizia è stata possibile grazie alla segnalazione di due ‘mamme coraggio’. Si tratta di Axel Bianchi, 42 anni, fratello maggiore del maniaco dell’ascensore Edgar Bianchi, che è stato in carcere per una serie di aggressioni ad alcune ragazzine negli androni dei palazzi di Genova ed è stato condannato a Milano con l’accusa di avere violentato una minorenne.

La polizia ha arrestato il 42enne genovese, titolare del bar Cristal in zona Foce, e l’mmigrato 32enne, irregolare sul territorio nazionale, in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare per detenzione e spaccio di stupefacenti.

L’indagine della Squadra Mobile è partita dalla segnalazione anonima di due mamme, preoccupate da quando i figli minorenni avevano iniziato a frequentare un bar dove “gira della droga”.

La perquisizione del bar ad opera della polizia

Gli investigatori della Sezione Criminalità diffusa hanno avviato quindi un attento e costante monitoraggio del locale, riscontrando effettivamente un intenso viavai di soggetti interessati all’acquisto di cocaina.

Fin dall’inizio delle investigazioni, coordinate dalla Procura della Repubblica di Genova, si è evidenziata la figura del gestore del bar, che si avvaleva della sua attività commerciale per procacciare clienti al complice albanese, pusher molto attivo in tutto il Levante genovese.

L’indagine, protrattasi per diversi mesi anche con il supporto di attività tecniche, si è conclusa con l’esecuzione dell’Ordinanza di custodia cautelare a carico degli indagati.

Numerose le dosi di cocaina sequestrate, una trentina i soggetti che verranno segnalati all’autorità amministrativa come assuntori di stupefacente.