Home Economia Economia Genova

Piattaforma logistica nazionale digitale insediata al MIT

0
CONDIVIDI
Zeno D’Agostino, dirige Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Orientale. Vicepresidente di Espo (European Sea Ports Organization)

La Cabina di Regia della nuova Piattaforma Logistica Nazionale (PLN) si è insediata mercoledì’ 16 settembre 2020 presso il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (MIT).

La proposta è stata richiesta da UIR, l’associazione che riunisce gli interporti italiani, presieduta da Zeno D’Agostino, che dirige l’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Orientale ed è vicepresidente di Espo (European Sea Ports Organization).

Obiettivo della Piattaforma Logistica Nazionale Digitale, è mettere in comunicazione tra loro i nodi di interscambio modale cioè porti, interporti, centri merce e piastre logistiche con i vettori, per migliorare l’efficienza e la sicurezza della logistica italiana. Si vuole semplificare i processi di comunicazione tra operatori ed enti pubblici e privati.

La Cabina di Regia sviluppata da UIRNet spa, è stata istituita anche per supportare le attività di elaborazione e realizzazione del nuovo Progetto di PLN, che vuole coinvolgere attivamente tutti i componenti e gli stakeholder logistici. Fanno parte del gruppo tutti i delegati delle confederazioni e associazioni nazionali, rappresentanti di categorie produttive, interessate allo sviluppo e implementazione della PNL:

Agenzia delle Dogane, Alis, Anasped, Anita, Assiterminal, Assocad, Assofer, Assologistica, Assoporti, Capitanerie di Porto, Federagenti – Agenti Marittimi, Federtrasporto, Fedespi, Fercargo, Slala, Trasporto Unito, UIR, Unatras Confartigianato trasporti, Fita/Cna e Fai Conftrasporto.

L’incontro di insediamento al MIT, a cui hanno partecipato Zeno D’Agostino, presidente della Cabina di Regia e i componenti nominati sulla base delle indicazioni pervenute dalle varie associazioni coinvolte, è stato presieduto dal Capo di Gabinetto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, il Cons. Alberto Stancanelli. ABov