Home Politica Politica Imperia

Paura al pronto soccorso, Piana e Viale: tolleranza zero, rimpatrio immediato maghrebini

0
CONDIVIDI
Nepalese chiede soldi per sigarette: al rifiuto lo accoltella alla gola

“Paura anche nella sala d’aspetto dell’ospedale Borea di Sanremo. Altro che risorse. Secondo quanto riferito stamane dai media, ieri sera quattro nordafricani, alterati dall’alcol, si sono affrontati con calci, pugni e coltelli.

I parenti dei degenti sono stati messi al riparo dall’addetto alla vigilanza e dal personale sanitario. I carabinieri sono tempestivamente intervenuti e hanno sedato la rissa. Tuttavia, per bloccare definitivamente i violenti è stata impiegata un’ora e due militari dell’Arma alla fine sono rimasti feriti.

Questa è l’ennesima conseguenza della politica di tolleranza che il centrosinistra e i vari buonisti hanno attuato in passato. Invece, in particolare in un luogo dove si salvano vite, frequentato da persone che cercano aiuto e sono in ansia per i loro cari, gravi episodi del genere non si possono tollerare”.

Lo ha dichiarato oggi il presidente del Consiglio regionale Alessandro Piana (Lega).

Sanremo, paura anche in sala d’aspetto pronto soccorso: rissa con coltelli tra maghrebini

“In un Paese civile – ha aggiunto Piana – gli ospedali devono essere inviolabili. Pazienti e parenti non possono rimanere ostaggio di violenti. I quattro stranieri ora potranno essere espulsi, anche grazie alle nuove norme previste dal Decreto Salvini, recentemente convertito in legge dal Parlamento.

Pertanto, mi auguro che i fatti vengano accertati al più presto e i responsabili vengano condannati e rimpatriati immediatamente al loro Paese.

Un ringraziamento al personale sanitario del Borea che con professionalità ha protetto pazienti e parenti dei degenti, nonché ai Carabinieri che hanno evitato il peggio”.

Simile presa di posizione anche da parte della vicepresidente della giunta e assessora regionale alla Sanità Sonia Viale (Lega) che su Fb ha pubblicato il seguente post: “Questa notte é scoppiata una rissa nel pronto soccorso di Sanremo. Era presente la guardia giurata che ha prontamente chiamato i Carabinieri che sono immediatamente intervenuti. I familiari nella sala d’attesa sono stati messi in sicurezza.

Non é accettabile che nel luogo dove si salvano vite vengano commessi reati di questo genere. Mi auguro venga fatta immediata chiarezza e siano rispediti a casa loro.

Un grazie alle Forze dell’ordine e al personale sanitario in servizio”.