Home Politica Politica Genova

Pasticcio Gaslini, Viale lo risolve. Interventi programmati si fanno: tutelati bimbi e famiglie

0
CONDIVIDI
Gaslini, assessora regionale alla Sanità Sonia Viale (Lega)

“Tutte le famiglie dei pazienti con interventi già programmati ma “rinviati” saranno ricontattate da oggi e nei prossimi giorni per riproporre loro la data dell’intervento fissata inizialmente, ovvero, se ciò non fosse più possibile, una data nell’arco dello stesso mese di giugno o immediatamente vicina, scusandosi per il disagio arrecato“.

È quanto disposto oggi durante la riunione che si è svolta in Alisa con la direzione dell’Istituto Giannina Gaslini, convocata su mandato della vicepresidente e assessora regionale alla Sanità Sonia Viale alla luce della situazione emersa venerdì scorso a seguito del rinvio di circa 50 interventi chirurgici fissati in giugno tra gli oltre 2300 interventi chirurgici programmati per il periodo estivo.

Regione Liguria ha inoltre comunicato che “la direzione dell’ospedale pediatrico, che aveva già convocato per questa mattina lo specifico ‘gruppo di lavoro’ sulle sale operatorie confermando la scelta aziendale di non ridurre l’attività chirurgica e soprattutto di non voler arrecare in alcun modo disagi ai piccoli pazienti e alle loro famiglie, ha precisato che gli interventi rinviati dalla direzione sanitaria erano stati scelti dai primari nella totale tranquillità per la salute dei bimbi.

Per consentire l’esecuzione a giugno degli interventi chirurgici oggetto del rinvio, saranno adottate alcune azioni ‘urgenti e straordinarie’, mentre si proseguirà con la massima celerità possibile nelle procedure in corso per l’assunzione di infermieri, così da permettere l’allineamento completo della prenotazione degli interventi per i mesi seguenti.

Queste misure, volte al recupero giornaliero di una unità anestesiologica, di 3 o 4 unità infermieristiche e realizzate con la concreta collaborazione degli operatori già assunti, consentiranno di aprire una ulteriore sala operatoria recuperando così circa 17 sedute nel mese di giugno.

Con una media di 3 o 4 interventi a seduta, si potranno recuperare almeno 55 interventi, ‘riprenotando’ quindi tutti i pazienti inizialmente rinviati.

Alisa ha inoltre richiesto alla Direzione strategica di predisporre al più presto un report dettagliato su quanto accaduto nella programmazione degli interventi, tenendo monitorata la situazione attraverso lo specifico gruppo di lavoro sulle sale operatorie”.

Gaslini rinvia operazioni chirurgiche programmate, assessora Viale chiede spiegazioni