Home Sport Sport Genova

Parte da Sestri Levante la 2° gara del Palio del Tigullio

0
CONDIVIDI
Sestri Levante 2 prova Palio 2019

Parte da Sestri Levante la 2° gara del Palio Remeriero del Tigullio. Questa gara è il primato delle donne con sette equipaggi femminili. Domani 30 giugno scenderanno in acqua gli scafi in vetro resina e gli splendidi gozzi in legno, da 22 palmi, orgoglio della marineria tigullina.

Alle 15.00, gli equipaggi torneranno a darsi battaglia vogata dopo vogata, nel campo di gara antistante la passeggiata a mare di ponente (zona Gourmet). Gli atleti saranno accompagnati dallo sguardo dei curiosi e degli appassionati e dagli incitamenti dei loro sostenitori, che dalla spiaggia possono seguire tutte le fasi della regata.

Scenderanno in acqua agguerriti i vogatori della Lega Navale di Sestri Levante, che sono stati i più veloci fra i gozzi in legno domenica scorsa, ancor più motivati domani, anche perché gareggiano nelle acque di casa.

«Siamo felici di annunciare che negli scafi di vetroresina ̶ ci saranno alcune novità fra i partecipanti, lo annuncia Carolina Birindelli, presidente dell’Associazione Amatori Palio del Tigullio ̶ avremo due ospiti esterni, con equipaggi femminili Rio Marina dall’Isola d’Elba e la società Urania di Genova.

Avremo quindi in totale ben 7 equipaggi femminili, ragione per cui dovremo organizzare la competizione in diverse batterie, perché non è possibile fare la gara secca. E’ una bella soddisfazione vedere tante ragazze, che nonostante la fatica che questo sport comporta, non mollano e cercano di mantenere alto il nome delle proprie società. Sarà un bello spettacolo sicuramente, vi aspettiamo numerosi».

Nella categoria junior ci sarà una novità con la Lega Navale Chiavari che gareggerà con un equipaggio misto, con due componenti della Lega di Sestri Levante e due della L.N. di Chiavari. Un piccolo ma significativo segno di come la passione e la volontà di scendere in acqua sia più forte di ogni campanilismo in questo sport con la Esse maiuscola, dove, al di là dell’indubbio spirito di competizione che caratterizza ogni gara, non si disdegna la collaborazione. ABov