Home Sport Sport La Spezia

Pallavolo – La Logistic Spezia vince il derby e va in testa

0
CONDIVIDI

S. Stefano – “Bis” della Trading Logistic Spezia. Come nel derby di Riviera con l’Admo Lavagna, in questo provinciale con la Zephyr al Palaconti i biancazzurri partono piano, poi decollano fino a stravincere. Al termine, coach Roberto Berti si sbriga, affermando che ora bisogna subito pensare ad ospitare la Pallavolo Novi Ligure benché quest’ultima sia in fondo al Girone A2 della Serie B. Di là, mister Andrea Marselli sostiene di non sentirsela di biasimare una propria squadra molto giovane, del resto la lunghezza dei tre set sembra rivelare che il match è stato ben più equilibrato di quanto il 3-0 non dica.

Così in B maschile nazionale di pallavolo, la Trading Logistic sembra voler provare a dominare il suo girone, che dopo 2 giornate la vede in testa da sola. Sempre come contro i lavagnesi, va in crescendo Briglia, nel finale persino mattatore. Però il “top scorer” della serata è il più continuo Raso, forse a proposito lui il nuovo “bomber” della compagine, visto che il pur prezioso Lanzoni pare oggi quasi più utile a muro. Infine non scordiamoci quel paio importante di punti messo insieme dal “veteranissimo” Tagliatti, che a un certo punto ha fatto capolino, peraltro nel suo antico ruolo di centrale anziché quale banda-opposto. Cronaca…

Al Santo Stefano padroni di casa con Podestà al palleggio e il forte Gori opposto, Comparoni e capitan Nannini centrali con Vignali libero, all’ala Facchini e Vescovi che s’alterna con un Calcagnini il quale conferma il proprio stato d’ottima forma.

Gli ospiti rispondono col molto promettente Puccetti in costruzione e Raso in diagonale, in mezzo Biasotto e Moretti poiché capitan Moscarella è bloccato in panchina dalla schiena, alla schiacciata Briglia e Lanzoni con Briata libero.

A Santo Stefano equilibrio fino al 3-3, poi la Zephyr Trading accelera sino a condurre per 16-8, sennonché dopo un paio di time-out richiesti gli spezzini cominciano a girare e presto Briglia firma il sorpasso sul 22-23 (nel frattempo di mano si sono visti pure Iacopini e dopo tanto tempo addirittura lo sfortunato Giannarelli). Marselli gioca la carta Orsini in battuta, tuttavia la spunta la Logistic, lo stesso Briglia infatti firma il 28-30 che dopo oltremezz’ora assegna lo 0-1 ai visitanti.

Pure nel secondo set situazione equilibrata fino al 3-3, poi la Trading Logistic insedia e mantiene un vantaggio di almeno un paio di punti, che viene messo in discussione per un attimo solo sul 21-22. Poi una palla in rete e un fallo sanciscono il 22-25 che in un’altra mezz’ora fa 0-2. Per la cronaca tra i rossoblù spunta Conti al centro, qua però tengono banco Comparoni e soprattutto il doppio “ex”, quel Nannini tornato santostefanese dopo tanto. A proposito gli “ex” sono diversi, da una parte pure Facchini, dall’altra anche: Biasotto, Giannarelli, Iacopini e Tagliatti; chissà che non sia pure per questo che il match si mantiene vibrante e talvolta perfino spettacolare.

Ma veniamo alla terza frazione, che i locali intraprendono di prepotenza, arrivando a condurre anche 8-4. Tuttavia la reazione avversaria non tarda, è qui che si fanno apprezzare appunto il “solito” Tagliatti e l’impennata di Briglia, al termine di un set un po’ più breve è 20-25 su uno sbaglio locale. E 0-3.

Per concludere, intanto nel raggruppamento la Pallavolo Novi perde 3-2 in casa contro il Cus Genova, mentre a Lavagna l’Admo rifila un 3-1 alla Global Colombo Ge.

ZEPHYR VALDIMAGRA – TRADING LOGISTIC SP  0 – 3

SET: 28-30 in 36 minuti / 22-25 in 30 / 20-25 in 26.

ZEPHYR TRADING VALDIMAGRA: Podesta’ 2, Orsini 0, Gori 12, Nannini 9, Comparoni 11, Conti 0, Facchini 7, Calcagnini 8, Vescovi 0, Vignali libero; n.e. Argellati, Benevelli, Menini, Rossi. All. Marselli e Sisti.

TRADING LOGISTIC LA SPEZIA: Puccetti 4, Raso 17, Biasotto 6, Moretti 1, Tagliatti 2, Briglia 12, Iacopini 0, Lanzoni 8, Giannarelli 0, Briata libero; n.e. Figini, Moscarella, Venturini, Ruiu. All. Berti e Cecchi.

ARBITRI: Forte e Tizzanini.

 

Nella foto la panchina spezzina durante la gara