Home Sport Sport Italia

Pallanuoto, A1M: non sbagliano le big nella diciannovesima

0
CONDIVIDI

Sabato 23 febbraio si disputa la diciannovesima giornata, sesta di ritorno, della serie A1 maschile.

Trentaquattro reti a Sori con tutti i giocatori di movimento a segno per i campioni d’Italia che battono 26-8 Trieste. Sei reti di Ivovic che è l’mvp di una partita che solo all’inizio ha avuto un piccolo pathos con il 2-1 di Gogov per gli ospiti. Poi la corazzata Recco sostenuta anche dalla quaterna di Velotto e le triplette di Bukic, Echenique e Gitto. Risponde sudando le proverbiali 7 camicie l’AN Brescia che grazie ad un qquarto tempo da grande e una panchina più lunga ha la meglio di un’Iren Quinto mai doma che dopo ventiquattro minuti era sul 5-5. Poi la doppietta di Rizzo (cinquina alla fine) apre il 7-1 finale che sfianca i biancorossi liguri (12-6 finale), sempre più sorpresa del campionato e sempre in zona playoff. La Sport Management passa di misura 10-9 in casa del Circolo Canottieri Ortigia. I siciliani sotto 8-5 nel terzo e 9-6 nel quarto tempo, rientrano fino al 9-8 di Espanol; poi Drasovic a diciannove secondi dal termine firma il decisivo 10-8.
Finisce in parità tra CN Posillipo e RN Florentia. Rimpianti per entrambe le squadre. Posillipo avanti 4-2 scadere del terzo quarto poi rientra la Florentia che nel quarto tempo conduce 6-5 e 7-6. Decisivo il rigore di rossi a 13″ dal termine che fissa il 7-7 che mantiene le due squadre in zona final six.
Colpaccio della Nuoto Catania che supera 8-7 la Lazio Nuoto. Biancocelesti avanti 4-3 all’inversione di campo; in seguito la tripletta di Privitera, che ne farà cinque, vale il 6-4 per gli etnei in apertura di ultima frazione. Ferrante fissa il 6-5 ma Daniel Presciutti e Scebba firmano il determinante allungo dei rossoblù e l’8-5 a due minuti dal termine.

In diretta su Waterpolo Channel, con la telecronaca di Ettore Miraglia e il commento tecnico di Francesco Postiglione, il match salvezza Roma Nuoto-Canottieri Napoli termina 10-8 a favore dei giallorossi che dominano a lunghi tratti il match. L’avvio sprint della Roma, 6-1 dopo otto minuti, mette subito in chiaro che i padroni di casa vogliono issarsi dalle sabbie mobili dei playout e veleggiare in zone di tranquillita. Steven Camilleri è sempre il solito bomber che con una quaterna (due in extraman) risolve sempre nei momenti giusti situazioni pericolose, come quando la Canottieri ha provato ha rientrare nel punteggio, senza riuscirci , con Borrelli e Campopiano (triplette).
La RN Savona supera 7-6 nel derby la Bogliasco Bene che paga il 4 su 13 in superiorità numerica. Bogliaschini avanti 5-4 con Lanzoni; poi il determinante strappo dei biancorossi con i gol in sequenza di Caldieri, Colombo e Vuskovic per il 7-5. Bogliasco che resta ultimo in classifica con dieci punti, a meno tre da Catania, a sette lunghezze dalla Canottieri, a otto da Trieste e Canottieri Napoli e a undici dalla Roma Nuoto prima squadra fuori dalla zona playout.
L’A1 femminile, ferma un turno per gli impegni europei di Plebiscito Padova e L’Ekipe Orizzonte, torna sabato 2 marzo con la quinta di ritorno. Seguono programma e arbitri

A1 maschile

19^ giornata – sabato 23 febbraio
CC Ortigia-Sport Management 10-9
Nuoto Catania-Lazio Nuoto 8-7
Circolo Nautico Posillipo-RN Florentia 7-7
Roma Nuoto-Canottieri Napoli 10-8 – live su Waterpolo Channel
Pro Recco-Pallanuoto Trieste 26-8
Bogliasco Bene-RN Savona 6-7
Iren Genova Quinto-AN Brescia 6-12