Home Sport Sport Italia

Pallanuoto, A1F: colpo Bogliasco contro Trieste

0
CONDIVIDI
Pallanuoto

Torna la serie A1 femminile con la terza giornata d’andata.

Girone A. La cinquina di una strepitosa Rogondino trascina al successo la Bogliasco 1951 per 13-9 sulla Pallanuoto Trieste. Liguri avanti 7-4 all’inversione di campo; le gigliate tornano in scia con Cergol e Gant (7-6) e ci restano fino all’8-7 della stessa Cergol. In seguito lo strappo determinante delle bogliaschine con il break firmato Rogondino, Cuzzupè e dalla giovanissima De March per l’11-7 a metà dell’ultima frazione.
Verona mette paura a Padova. La Plebiscito passa 10-9 e la ribalta con i gol di Ranalli a -1’28” e Gottardo quando mancano 53 secondi alla fine. Entrambe in superiorità numerica, dopo che Borg aveva segnato l’ultimo vantaggio veneto a metà del quarto periodo e Queirolo si era vista non convalidare il gol del 9-9.

Girone B. Colpo della RN Florentia che passa 12-9 in casa della Vela Nuoto Ancona. Tantissimi rimpiani per le marchigiani aventi 4-0 dopo sei minuti e 5-2 dopo dieci; poi la veemente reazione delle gigliate che ribaltano il punteggio con i gol in sequenza di Landi, Marioni, Giachi e Vittori per il 6-5 a metà gara. Controsorpasso delle padrone di casa in apertura di terzo tempo con Strappato ed Altamnura; in seguito l’allungo decisivo delle toscane con la doppietta di Nesti e le reti di Gasparri e Marioni che fissano il 10-7 dopo tre tempi. Due botta e risposta nell’ultimo quarto che non mutano il gap tra le le squadre: quello tra Riccio e Francini vale il 12-9 finale.
Nel gruppo B, in diretta su Waterpolo Channel, con telecronaca di Ettore Miraglia e il commento tecnico di Francesco Postiglione, L’Ekipe Orizzonte supera al Polo Natatorio di Ostia la Lifebrain SIS Roma 11-9- Il big match, che pone di fronte rispettivamente le vincitrici della coppa Italia 2019 a quelle dello scudetto, peraltro conquistato proprio battendo la squadra capitolina, non delude le attese. Catania parte meglio: avanti 3-1 dopo 4 minuti e 6-2 dopo 11 di gioco. Roma da il meglio di se nel terzo tempo, ottima in difesa e brillante nelle ripartenze con la specialista Avegno e arriva fino al -2, ma Barzon in superiorità a 3 secondi dalla chiusura della frazione realizza il gol che alla fine risulterà decisivo. Di Caludio rimette subito Roma in partita in apertura di quarto tempo. Comincia una nuova partita: col passare dei minuti aumentano stanchezza e falli gravi. Catania gioca anche con il cronometro, Roma ci prova fino alla fine ma è più facile sbagliare anche in fase di superiorità (0/3 nell’utlima parte di gara).

A1 femminile

3^ giornata – sabato 5 dicembre

Bogliasco 1951-Pallanuoto Trieste (A) 13-9

CSS Verona-Plebiscito Padova (A) 9-10

 

 

Vela Nuoto Ancona-RN Florentia (B) 9-12

Lifebrain SIS Roma-L’Ekipe Orizzonte (B) – 9-11

 

 

A1 maschile. Per la seconda giornata dell’A1 maschile si recupera per il gruppo A RN Salerno-Iren Genova Quinto. Vittoria netta per i campani che si impongono 11-7, con una cinquina di Michele Luongo mvp di giornata. Ospiti in gara per due tempi chiusi sotto di un gol ma sempre a galla grazie a Panerai (doppietta) e Brambilla. Poi un break lungo tra terzo e quarto tempo, un 5-0 perentorio per i giallorossi di casa che  rendonop vano il recupero finale dei biancorossi rimasti anche quattro minuti in inferiorità per la brutalità fischiata al giapponese Inaba.