Home Cronaca Cronaca Genova

Palermitano cerca di salire sul treno con uno scooter rubato, bloccato dalla Polfer

0
CONDIVIDI
Polfer genovese collabora con l’arresto di tre indiziati per associazione di tipo mafioso
Agenti della Polfer (foto di repertorio)

La scena che si è presentata agli occhi dei poliziotti nella tarda serata di venerdì scorso all’interno della stazione di Genova Principe, era quasi surreale.

Un uomo con uno scooter sul marciapiede del binario 20, l’ultimo della scalo, stava cercando di salire a bordo di un treno.

Gli Agenti della Polfer di Principe lo hanno bloccato prima che il treno partisse sottoponendolo immediatamente ad un controllo.

Gli accertamenti sul posto hanno fatto emergere che il mezzo era stato rubato poche ore prima a Recco, mentre a carico dell’uomo, un 52enne originario di Palermo senza fissa dimora, sono risultati numerosi precedenti di Polizia proprio per reati contro il patrimonio, nonché l’Avviso Orale con prescrizioni emesso dal Questore di Alessandria.

L’aspersorio sequestrato dalla Polfer

Le sorprese sono poi proseguite per i poliziotti: durante il controllo il soggetto è stato trovato in possesso di un aspersorio con il relativo secchiello, lo strumento sacro utilizzato nelle funzioni religiose per irrorare l’acqua benedetta.  Al riguardo, non ha saputo giustificare il possesso dei due oggetti, entrambi d’argento, né tantomeno ha riferito da dove provenissero.

Al termine delle verifiche l’uomo è stato denunciato per ricettazione e il ciclomotore restituito al legittimo proprietario.  Rimangono ancora sotto sequestro i due oggetti liturgici in attesa di capire da quale luogo siano stati trafugati.