Home Cultura Cultura Genova

Palazzo Ducale ospita Book Pride

0
CONDIVIDI
Dal 18 ottobre il Palazzo Ducale nella sala del Minor Consiglio ospita Book Pride

Dal 18 ottobre il Palazzo Ducale nella sala del Minor Consiglio ospita Book Pride

Teatro Pubblico Ligure è ospite del programma di Bookpride 2019, fiera nazionale dell’editoria indipendente, come unico organizzatore esterno di una costola del programma, dedicato quest’anno al tema “Ogni desiderio”. Dal 18 al 20 ottobre nella Sala del Minor Consiglio di Palazzo Ducale, sono in programma tre appuntamenti riuniti sotto il titolo complessivo “Desiderare l’incanto”, ideati dal direttore artistico di Teatro Pubblico Ligure Sergio Maifredi con l’idea di tracciare un itinerario attraverso i modi in cui le sirene nel corso del tempo sono state immaginate e messe in scena. Dal mito greco fino al cinema e alla letteratura contemporanei, le sirene sono tra le più potenti incarnazioni del desiderio. Rappresentano il bisogno di incanto, l’impulso a venire assorbiti e conquistati, a scomparire nella meraviglia, ponendo chi le ascolta in bilico tra la lama del pericolo e la forza della seduzione.

Si comincia venerdì 18 ottobre alle ore 17 (Palazzo Ducale) con La voce delle sirene, dialogo fra Sergio Maifredi e Costanza DiQuattro, che nel libro La mia casa di Montalbano (Baldini + Castoldi) racconta la storia di una casa del desiderio, quella che per lei nella Sicilia degli anni Novanta era il luogo famigliare delle vacanze al mare e che dopo è diventata il simbolo di una delle serie più amate dal pubblico, Il commissario Montalbano, per cui è diventata un set e addirittura meta turistica popolarissima. Andrea Nicolini legge le parole antiche e nuove che hanno dato voce al mito: Argonautiche di Apollonio Rodio, Odissea (canto XII) di Omero, Maruzza Musumeci di Andrea Camilleri.

Il secondo appuntamento è sabato 19 ottobre alle ore 15 (a Palazzo Ducale) con la conversazione di Matteo Nucci e Laura Pugno su Il passato e il futuro delle sirene. Si parte dal libro Sirene di Laura Pugno (Marsilio Edizioni) per arrivare agli archetipi dei mostri evocati nei poemi classici, nell’ambiguità più estrema fra sensualità e orrore. Nucci è scrittore e studioso del pensiero antico. Modera l’incontro Eliana Quattrini. Andrea Nicolini legge alcuni brani di Sirene di Laura Pugno.

Infine domenica 20 ottobre alle ore 17 (a Palazzo Ducale) il breve ciclo si chiude con Immaginare le sirene con Giorgio Ieranò, grecista e docente all’Università di Trento impegnato a indagare il lato oscuro e irrazionale del mondo antico, raccontando le leggende arcane che sono alla radice dei nostri sogni e dei nostri incubi. Andrea Nicolini legge Le sirene dai Poemi conviviali di Giovanni Pascoli e Lighea di Giovanni Giuseppe Tomasi di Lampedusa.

Con questo incontro, a ingresso libero, si chiude idealmente la XII edizione dei “Dialoghi sulla rappresentazione” di Teatro Pubblico Ligure, che così felicemente si intreccia con Bookpride.