Home Cronaca Cronaca Italia

Ore 18, in Italia 195 morti (31106): incremento in rialzo. Malati: 2909 in meno di ieri

0
CONDIVIDI
Angelo Borrelli, capo della Protezione civile nazionale (foto di repertorio fb)

Sono 31.106 i morti con coronavirus in Italia, con un aumento rispetto a ieri di 195. Martedì l’incremento era stato di 172.

Sono 78.457 i positivi accertati finora e malati, con una diminuzione rispetto a ieri di 2.909. Martedì il decremento era stato di 1.222.

Sono 112.541 i positivi accertati finora e guariti, con un aumento rispetto a ieri di 3.502. Martedì l’incremento era stato di 2.452.

Il numero complessivo dei positivi accertati finora (compresi morti, malati e guariti) ha quindi toccato quota 222.104.

I dati sono stati comunicati intorno alle 18 di oggi dai responsabili della Protezione civile nazionale.

Ore 18, in Italia 172 morti (30.911): incremento stabile. Malati: 1222 in meno di ieri

Per la prima volta dall’inizio dell’emergenza il numero dei malati ossia degli “attualmente positivi” è in calo in tutta Italia, con la sola eccezione del Molise che fa registrare 5 nuovi pazienti.

Il calo più marcato è quello del Piemonte, con 693 attualmente positivi in meno, seguito dalla Lombardia (-643) e dall’Emilia Romagna (-299), le tre regioni più colpite dal virus.

Intanto, continuano a diminuire i ricoverati in terapia intensiva per coronavirus: sono 893 i pazienti, 59 in meno rispetto a ieri, quando il calo era stato di 47. Di questi, 307 sono in Lombardia, 15 meno di ieri.

Le persone ricoverate con sintomi sono invece 12.172, con un decremento di 693 rispetto a ieri. Sono invece 65.392 le persone in isolamento domiciliare, 2.057 in meno rispetto a ieri.

Dai dati diffusi dalla Protezione civile nazionale è inoltre emerso che i malati accertati finora sono 30.032 in Lombardia (-643), 12.491 in Piemonte (-693), 6.502 Emilia-Romagna (-299), 5.020 in Veneto (-170), 3.563 in Toscana (-278), 2.718 in Liguria (-61), 4.235 nel Lazio (-38), 3.013 nelle Marche (-195), 1.815 in Campania (-62), 573 nella Provincia autonoma di Trento (-94), 2.322 in Puglia (-99), 1.889 in Sicilia (-22), 779 in Friuli Venezia Giulia (-22), 1.489 in Abruzzo (-59), 413 nella Provincia autonoma di Bolzano (-24), 106 in Umbria (-3), 491 in Sardegna (-15), 93 in Valle d’Aosta (-11), 551 in Calabria (-17), 131 in Basilicata (-9), 231 in Molise (+5). Quanto alle vittime, sono in Lombardia 15.185 (+69), Piemonte 3.460 (+32), Emilia-Romagna 3.905 (+20), Veneto 1.712 (+26), Toscana 964 (+5), Liguria 1.314 (+13), Lazio 577 (+11), Marche 971 (+2), Campania 394 (+1), Provincia autonoma di Trento 446 (+1), Puglia 460 (+4), Sicilia 262 (+1), Friuli Venezia Giulia 316 (+3), Abruzzo 375 (+5), Provincia autonoma di Bolzano 290 (+0), Umbria 72 (+1), Sardegna 120 (+0), Valle d’Aosta 141 (+1), Calabria 93 (+0), Basilicata 27 (+0), Molise 22 (+0).

I tamponi effettuati sono 2.735.628, con un incremento di 61.973 rispetto a ieri. Le persone sottoposte a tampone sono 1.778.952.