Home Politica Politica Genova

M5S non vuole il presidente leghista: Sampierdarena senza governo

0
CONDIVIDI
Sindaco Bucci sostiene Falcidia presidente Municipio Centro Ovest

Fumata nera ieri al Municipio Centro Ovest (Sampierdarena e S. Teodoro). Niente governo, in arrivo lo spettro del Commissario. I consiglieri del M5S non vogliono il presidente leghista Renato Falcidia (ex Commissario) e hanno votato contro la sua elezione a presidente.

Se era scontato che i consiglieri del Pd e della sinistra gli avessero votato contro, così non era per i pentastellati che per esempio nel Municipio del Medio Levante avevano ottenuto la vicepresidenza grazie ai voti dei consiglieri di maggioranza di centrodestra perché l’opposizione di centrosinistra non aveva trovato l’accordo.

Come si ricorderà, nel Centro Ovest il Pd aveva vinto le elezioni precedenti ma la presidente designata dal centrosinistra Monica Russo (ex consigliera comunale Pd) alla prima seduta del Consiglio municipale non era riuscita a farsi eleggere ottenendo 9 voti a favore e 16 contro. Nei restanti giorni di tempo previsti (complessivamente 60) non si era riuscito a trovare l’accordo, nonostante l’astensione del consigliere della lista Chiamami Genova.

Il territorio del Municipio, unico commissariato a Genova, era quindi tornato alle urne domenica 4 marzo e il centrodestra aveva vinto le scorse elezioni con il 33,8% dei voti facendo registrare un “boom” della Lega nella rossa Sampierdarena e un crollo del Pd.

Tuttavia, non era riuscito ad ottenere il 40% dei voti che secondo il regolamento comunale è necessario per avere la maggioranza nei vari “parlamentini” dei municipi genovesi.

In questo caso, i pentastellati (che avevano ottenuto il 31% dei voti) si sarebbero potuti astenere e ieri Falcidia sarebbe stato eletto presidente.

Invece, i 25 consiglieri presenti hanno votato così: 9 a favore di Falcidia (Lega, Forza Italia e Lista Bucci) e 16 contro (M5S, Pd, Insieme Buffa presidente, Potere al Popolo, Liberi e Uguali).

Si tratta dei due consiglieri di Forza Italia (Fabio Papini e Lucia Gaglianese) sei consiglieri della Lega (Renato Falcidia, Giuseppina Bosco, Fabrizio Radi, Michele Pastorino, Serena Giuseppina Russo, Andrea Ferrari) uno della Lista Bucci (Giorgio Micheletto);

di otto consiglieri per il Movimento 5 Stelle (Michele Colnaghi, Fabio Alfarone, Francesca Cagnana, Massimo Puppo, Giulia Giannini, Luciano Cavazzon, Laura Risso, Fedra Baldi);

di cinque consiglieri del Partito Democratico (Fabrizio Maranini, Sergio Ghirardi, Stefania Mazzucchelli, Domenico Morabito, Amedeo Lucia); uno della Lista Buffa (Matteo Buffa); uno di Liberi e Uguali (Mariano Passeri); uno di Potere al Popolo (Sergio Triglia).

 

Adesso resta ancora oltre un mese e mezzo di tempo per provare a trovare un’intesa fra i partiti. Altrimenti il Municipio Centro Ovest sarà commissariato un’altra volta e resterà senza governo fino alle prossime elezioni. Il nome del nuovo Commissario sarà scelto dall’amministrazione comunale di centrodestra guidata dal sindaco Marco Bucci.