Home Politica Politica Genova

Lunardon: ordinanza posti a sedere su treni regionali e bus extra urbani è un pasticcio

0
CONDIVIDI
Capogruppo regionale Giovanni Lunardon (Pd)

“Più facile togliere il distanziamento su treni e bus extra urbani o potenziare il Tpl con più treni e bus? La prima naturalmente.

Ma non è la cosa giusta e non è quella che serve di più e soprattutto comporta rischi per lavoratori e passeggeri, che sui treni regionali e sugli autobus extra urbani saranno ammassati, ma sui bus urbani e sui treni interregionali, gli Intercity e le Frecce no”.

Lo ha dichiarato oggi su fb il capogruppo regionale Giovanni Lunardon (Pd) in riferimento all’ordinanza regionale che da ieri, in sostanza, consente la ripresa “a pieno carico” su treni regionali, bus extra urbani, taxi e ncc, togliendo quindi l’obbligo di distanziamento fisico “esclusivamente” per i posti a sedere.

“Il solito pasticcio – ha aggiunto Lunardon – il governatore Giovanni Toti doveva chiedere a Trenitalia di rafforzare il servizio e doveva integrare il Tpl gomma con taxi e ncc”.