Home Cronaca Cronaca Savona

Loano, controlli nella movida: elevate sette sanzioni

0
CONDIVIDI
Loano, controlli nella movida: elevate sette sanzioni

A Loano proseguono i controlli messi in atto dagli uomini dell’Ufficio di Sicurezza Urbana dell’Associazione delle Polizie Locali “Riviera di Ponente”.

Sabato 18 luglio, in serata, gli uomini della nuova “task force” specializzata nel contrasto dei reati urbani, creata nell’ambito dell’associazione che riunisce i tre corpi di polizia locale e le tre amministrazioni comunali di Albenga, Loano e Finale Ligure, hanno passato al setaccio i locali della movida, il centro storico ed il lungomare. Il servizio era coordinato dall’ispettore loanese Francesco Canobbio.

Gli agenti hanno elevato ad altrettanti turisti cinque verbali per consumo di bevande alcoliche in luogo pubblico, comportamento espressamente proibito dalla recente ordinanza sindacale che vieta ai locali la vendita di alcolici da asporto dopo le 21 della sera e ai clienti di berne in luoghi diversi dai dei dehors dei pubblici esercizi.

Altre due persone sono state sanzionate per aver violato l’ordinanza sindacale che impone l’uso della mascherina protettiva a chiunque acceda ad un locale pubblico.

“Garantire la sicurezza dei nostri concittadini ed ospiti – notano il sindaco Luigi Pignocca e l’assessore alla polizia locale Enrica Rocca – non significa solo contrastare la piccola criminalità o uei fenomeni che possano arrecare disturbo alla quiete pubblica, ma anche prevenire una possibile recrudescenza del Covid-19, che in questa fase è tutt’altro che debellato. L’ordinanza che impone l’uso delle mascherine nei locali, nei negozi e nei luoghi pubblici chiusi della città è ancora in vigore ed è necessario attenervisi, così come è necessario continuare a seguire tutte le ben note misure di precauzione”.

“Vogliamo poi rivolgere un sentito ringraziamento all’Arma dei Carabinieri per i controlli effettuati nella serata di venerdì e per la proficua collaborazione che, ancora una volta, si è creata con il nostro comando di polizia locale”, concludono Pignocca e Rocca.

I controlli proseguiranno per tutta l’estate.