Home Consumatori Consumatori Savona

Lo SNALS Scuola ottiene un grande successo nei rinnovi RSU

Con più del 30 per cento dei voti ben 1185 con 39 seggi conquistati ed un posto nell' Ufficio Scolastico Provinciale. Il segretario Sabatini svela il segreto del successo

0
CONDIVIDI
Enzo Sabatini (Foto Daros)

SAVONA. 9 APR. Risultato storico per lo SNALS savonese che, per la prima volta nella sua storia, è riuscito ad abbattere il muro dei 1000 voti in occasione delle elezioni per il rinnovo delle RSU della scuola.

Per il sindacato guidato da Enzo Sabatini oltre a 1185 voti (nel 2018 furono 982) e 39 seggi (35 nel 2018) è arrivata la conquista di un prezioso posto nell’ Ufficio Scolastico Provinciale.

Il clamoroso sorpasso nei confronti dei confederali era già arrivato nel 2018: da sempre Cgil e Cisl erano sempre stati i sindacati di maggior riferimento per i lavoratori della scuola, ma lo Snals negli ultimi dieci anni è cresciuto notevolmente nella nostra provincia tanto da riuscire a sopravanzare nel 2018 le altre rappresentanza sindacali e questa volta a superare di gran lunga il muro dei mille voti, ottenendo oltre il 30 per cento dei voti.

“Per la prima volta nella nostra storia – ci ha spiegato il segretario provinciale Snals Enzo Sabatini – il nostro sindacato autonomo ha ottenuto più di mille voti. Abbiamo raggiunto 1185 voti ed ottenuto ben 4 seggi in più rispetto a tre anni fa. Per noi comunque non si tratta di un risultato clamoroso, perché frutto del nostro impegno e presenza costante nel dare risposte concrete e valide alle richieste dei nostri colleghi. Naturalmente gran parte del merito va all’ impegno di tutti i collaboratori che si sono dati da fare nelle nostre sedi di Savona, Albenga e Carcare”.

Il successo Snals è stato costruito soprattutto grazie ad un vero e proprio plebiscito nelle scuole superiori: due seggi sono stati ottenuti infatti in ben cinque istituti: al “Grassi”, al “Ferraris”, al “Della Rovere” e nel Ponente al “Bruno” di Albenga ed al “Giancardi-Galilei-Aicardi” di Alassio. Da segnalare anche il notevole progresso fatto dall’ ANIEF (Associazione Nazionale Insegnanti e Formatori) che passa dai 356 voti del 2018 agli attuali 550, con 11 seggi (+9 rispetto al 2018).

Hanno ottenuto un bel numero di voti anche CGIL e CISL che perdono però rispettivamente due e sei seggi facendo il confronto con le precedenti votazioni. Nel dettaglio questi sono stati i risultati. SNALS 1185 voti e 39 seggi, CGIL 856 e 26 seggi, CISL 876 e 26 seggi, UIL 130 e 4 seggi, ANIEF 550 e 11 seggi, CUB 69 e 3 seggi.

“Il fatto che siamo riusciti a schierare ben 115 candidati in tutte e 35 le scuole della provincia era stato già un segnale forte- conclude Sabatini- Ora pensiamo al prossimo obiettivo che sarà il rinnovo del contratto che dovrà contenere non solo miglioramenti in termini economici ma anche in quelli normativi”. CLAUDIO ALMANZI