Home Cronaca Cronaca Mondo

L’Italia dona all’Ucraina 45 mezzi dei Vigili del fuoco

0
CONDIVIDI
L’Italia dona all’Ucraina 45 mezzi dei Vigili del fuoco
L’Italia dona all’Ucraina 45 mezzi dei Vigili del fuoco (immagine Twitter)

La UE ha coordinato un convoglio di 45 mezzi antincendio dei Vigili del fuoco dall’Italia all’Ucraina.

La guerra in Ucraina ha portato alla distruzione di infrastrutture e attrezzature critiche. Per questo la UE sta coordinando le consegne di assistenza materiale dall’Europa all’Ucraina, che vanno dai soccorsi immediati come medicinali e cibo, a attrezzature più strategiche come ospedali mobili e autopompe.

Questa settimana, un grande convoglio di 45 veicoli è in viaggio verso l’Ucraina. A Comunicarlo la Commissione UE Protezione Civile e Aiuti Umanitari.

L’Italia dona all’Ucraina 45 mezzi dei Vigili del fuoco
I mezzi dei nostri Vigili del fuoco vengono scaricati in Slovacchia

Questa fondamentale attrezzatura antincendio offerta dall’Italia tramite il meccanismo di protezione civile dell’UE comprende 41 camion, 3 veicoli per uso speciale e 1 rimorchio.

Mezzi dei Vigili del fuoco consegnati all’hub lo scorso 2 maggio

Il 2 maggio le autopompe sono state caricate sui treni in Italia e ora sono arrivate all’hub logistico dell’UE in Slovacchia.

Il carico era accompagnato da 15 vigili del fuoco italiani e 3 rappresentanti del Dipartimento della Protezione Civile italiana, che consegneranno i veicoli al Servizio di emergenza dello Stato ucraino.

Il passaggio di consegne ufficiale avviene oggi alla presenza dell’Ambasciatore d’Italia in Slovacchia, Sig.ra Catherine Flumiani, del Capo della Rappresentanza della Commissione Europea in Slovacchia, Sig. Vladimír Šucha, e del Capo dei Vigili del Fuoco e Soccorso di Stato della Yurii Chopei, servizio di emergenza statale dell’Ucraina nella regione della Transcarpazia.

Istituiti hub logistici per facilitare la consegna degli aiuti

Questo convoglio di autopompe fa parte della più grande operazione mai coordinata tramite il meccanismo di protezione civile dell’UE. Tutti i paesi dell’UE, oltre a Norvegia e Turchia, hanno già offerto articoli salvavita all’Ucraina tramite tale sistema.

La quantità di assistenza ha raggiunto livelli senza precedenti. Per questo la UE ha istituito hub logistici nei paesi vicini per facilitare la consegna degli aiuti.

Ad oggi, oltre 26.000 tonnellate di aiuti, tra cui forniture mediche, ospedali mobili, rifugi, ambulanze, attrezzature alimentari ed energetiche, sono in Ucraina attraverso gli hub logistici in Polonia, Romania e Slovacchia.