Home Cultura Cultura Genova

LIBRI I Il genovese Ivo Milazzo racconta con i suoi disegni la tormentata vita di Tina Modotti

0
CONDIVIDI

Sono passati 80 anni dalla scomparsa di Tina Modotti, ed il disegnatore genovese Ivo Milazzo racconta con i suoi acquerelli la tormentata vita di una grande protagonista del Novecento.

Considerato uno dei più grandi maestri di fumetto italiano, Ivo Milazzo è noto per aver dato vita al personaggio di Ken Parker.

A distanza di anni dall’epilogo di una delle serie più amate della Bonelli, l’autore torna in libreria con un nuovo fumetto pubblicato da Edizioni NPE: «Tina o Maria – Riflessi di una vita», dedicato alla figura di Tina Modotti, fotografa, attivista e attrice italiana scomparsa il 5 gennaio del 1942. Un progetto riposto in un cassetto della mente di Milazzo da quasi vent’anni.

Nel corso della sua breve vita, Tina Modotti espresse la sua idea di libertà attraverso la fotografia e l’impegno civile, soprattutto in Messico dove divenne una vera e propria icona. I suoi celebri scatti compongono attualmente le collezioni dei più importanti musei del mondo.

A causa delle intricate vicende che la travolsero, visse in un perenne stato d’ansia nell’impossibilità di tornare a Udine e riabbracciare i propri familiari per il terrore di finire incarcerata, se non uccisa, a causa dell’intensa attività antifascista.

Molto è stato scritto su di lei per le sue scelte personali e politiche in anni in cui era predominante una visione comportamentale di genere maschilista. Ma, per la mancanza di notizie certe, ancora oggi permangono infiniti dubbi sulla verità di certi fatti.

Affascinato dalla sua storia, dopo essersi a lungo documentato sul suo conto – insieme ad Annarita Graziano che ha collaborato ai testi – Ivo Milazzo ha tradotto in immagini l’essenza di questa straordinaria donna trasferendo sulle tavole sentimenti, situazioni, emozioni attraverso i suoi splendidi acquerelli.

Un racconto a fumetti che mette al centro l’essere umano, prima ancora degli aspetti artistici e politici dibattuti nel corso decenni.

Da non perdere, nelle migliori librerie.

di FRANCO RICCIARDI