Home Cultura Cultura Genova

Librerie.Coop Genova Porto Antico, prossimi incontri

0
CONDIVIDI
Librerie.Coop Genova Porto Antico

Librerie.Coop Genova Porto Antico – Prossimi incontri in libreria nuove TAPPE IN PORTO:

Martedì 28 giugno 2022 alle ore 18.00
Incontro con Claudio Priarone, presentazione del nuovo libro
In cammino tra Castelli e Fortezze e dell’Imperiese
9 itinerari tra storia e leggenda da Cervo ad Imperia, Sanremo, Ventimiglia, Dolceacqua, Rezzo al Colle di Nava
(Erga, 2022)

Introduce Sebastiano Lopes, a seguire FIRMACOPIE

La guida presenta nove itinerari che si sviluppano lungo i sentieri del Ponente ligure. Si parte dalle località che si affacciano sul mare, Cervo, Imperia, Civezza, San Lorenzo al Mare, Cipressa, Santo Stefano al Mare, Pompeiana, Terzorio, Riva Ligure, Taggia, Bussana Vecchia, Sanremo e Ventimiglia, per poi spostarsi nell’entroterra in val Nervia a Dolceacqua, Perinaldo, Apricale e Isolabona, e finire in valle Arroscia a Rezzo ed al Colle di Nava. Lungo il cammino antichi castelli, torri di avvistamento, fortificazioni militari, pittoreschi borghi medievali, luoghi di culto, con la loro storia e le loro leggende, rendono questi percorsi che si sviluppano tra mari e monti, con muretti a secco e terrazzamenti, uliveti e coltivazioni di fiori, ancora più interessanti e suggestivi.
Claudio Priarone ha sempre avuto grande interesse per castelli e fortificazioni, è stato coautore di una collana sui Castelli del Piemonte e di libri per la scuola. Per la casa Editrice Erga ha pubblicato “In cammino tra castelli e fortezze della Liguria”.

L’incontro è ad ingresso libero, gradita la prenotazione: per informazioni 010.255334


 

Librerie.Coop Genova Porto Antico

Giovedì 30 giugno 2022 alle ore 18.00
Incontro con Gaia DOMINICI (aka @siankiki)
Presentazione del libro LA NOSTRA VITA NELLA SAVANA
(De Agostini, 2022)

In dialogo con Nogaye Ndiaye (aka @leregoledeldirittoperfetto)
a seguire FIRMACOPIE

Sembra un film, ma è vita vera. Un amore nato nel cuore del Kenya, che va oltre ogni barriera. Una giovane famiglia che vive tra le antichissime tradizioni Maasai e la libertà dei nuovi nomadi digitali. Una potente storia ispirazionale sulla libertà e la ricerca della felicità.

Gaia ha già diverse vite alle spalle. Nata a Bogotà e adottata a pochi mesi da una famiglia italiana, è cresciuta a Genova, animata dal costante desiderio di muoversi, viaggiare, esplorare. Per conoscere nuovi luoghi e persone, o forse per trovare un posto da chiamare “casa” nel senso più pieno del termine, un’identità in cui riconoscersi fino in fondo. Oppure, più semplicemente, per andare alla ricerca di quella felicità che tutti noi rincorriamo. È il lavoro di fotoreporter a portare Gaia in Kenya, dove ha l’occasione di avventurarsi nell’entroterra ed entrare in contatto con il popolo maasai: loro la accolgono con calore e le assegnano un nuovo nome, Naramatisho, che in lingua maa significa “persona che si occupa degli altri e su cui gli altri possono contare”; lei si accosta alle loro antichissime tradizioni con mente e cuore aperti, senza preconcetti. Soprattutto, Gaia conosce Ntoyiai, un giovane guerriero. La loro immediata sintonia, che supera anche la barriera linguistica, cresce fino a diventare un amore travolgente. Fino a che punto, però, è giusto seguire l’istinto, quando la ragione sembra suggerire tutt’altra strada? Gli ostacoli da superare non mancano, compresa una malattia degenerativa, che costringe Gaia a rientrare in Italia per sottoporsi a un delicato intervento chirurgico. Ma ormai il suo posto è nella savana, con Ntoyiai: è lì che può essere veramente felice. Gaia torna, e questa volta è per sempre. È l’inizio di una nuova vita, in cui due mondi apparentemente distanti si fondono e generano qualcosa di meraviglioso: una famiglia straordinaria e normalissima al tempo stesso. La nostra vita nella savana è la storia di Gaia, ma è anche un inno alla libertà, al coraggio di accogliere il dolore e trasformarlo in amore, alla capacità di andare oltre le apparenze e vedere l’essenziale.

Gaia Dominici nata in Colombia, cresciuta in Italia, oggi vive in Kenya, ai piedi del Kilimanjaro, con il marito Ntoyiai, la figlia Naresiai e una numerosa famiglia allargata. Nel 2015 si è laureata in Press & Editorial Photography alla Falmouth University, nel Regno Unito. Da allora non ha più smesso di documentare la sua vita all’interno della comunità maasai che l’ha accolta nel 2014 e in cui tuttora vive.

L’incontro è ad ingresso libero, gradita la prenotazione: per informazioni 010.255334

Librerie.Coop Genova Porto Antico
Edificio Millo – Calata Cattaneo, 1 -16128 Genova