Home Politica Politica Genova

Infermieri coordinatori, Riolfo: sospeso requisito 3 anni fino al 2022

0
CONDIVIDI
Infermiere (foto di repertorio)

“Prorogata al 1° gennaio 2022 la decorrenza del requisito ‘di almeno 3 anni’ relativamente all’esperienza documentata nel campo dell’assistenza domiciliare per un infermiere coordinatore di cui al ‘Manuale requisiti per l’autorizzazione’ di Regione Liguria.

Lo ha previsto la delibera approvata ieri da Regione Liguria a seguito della mia interrogazione, presentata lo scorso gennaio, in cui avevo indicato come necessaria una proroga, vista e considerata l’emergenza sanitaria in atto.

Infatti, con la legge regionale n. 9/2017 si è resa obbligatoria l’autorizzazione all’esercizio, oltre che per le strutture sanitarie sociosanitarie e sociali, anche per i servizi di attività di assistenza domiciliare integrata.

Tra i requisiti organizzativi è stato indicato nel manuale delle norme regionali che sia per le cure di base sia per quelle integrate ‘è individuato un infermiere coordinatore con esperienza documentata nel campo dell’assistenza domiciliare di almeno 3 anni’.

Con la proroga al 1° gennaio 2022 sarà quindi possibile continuare ad applicare sul territorio la normativa regionale del settore”.

Lo ha dichiarato il consigliere regionale Mabel Riolfo (Lega).