Home Cronaca Cronaca Genova

Inchiesta crollo ponte, da prime analisi periti conferme ammaloramento struttura

0
CONDIVIDI
Genova, tragico crollo Ponte Morandi

Secondo quanto riferito dall’agenzia Ansa, i risultati delle analisi sui reperti del Ponte Morandi, arrivati oggi, confermerebbero lo “stato di ammaloramento” ossia le cattive condizioni e il deterioramento della struttura.

I 17 blocchi del viadotto autostradale erano stati trasportati da Genova effettuate dal laboratorio dell’Empa (Laboratorio federale di prova dei materiali e di ricerca) di Dübendorf, vicino a Zurigo.

L’elaborato, circa 120 pagine, dovrà essere studiato dai periti che lo confronteranno con i rilievi fatti sui monconi e gli altri reperti.

La relazione peritale conclusiva dovrebbe essere consegnata in Tribunale tra circa un mese, visto che i tre esperti hanno chiesto una proroga alla “deadline” che era stata prevista dal gip per il 5 dicembre scorso.

Oggi si è tenuta anche una riunione tra i periti del gip e i consulenti della procura, degli indagati e delle parti civili, per discutere il Piano di demolizione del ponte presentato dal sindaco di Genova e Commissario per la ricostruzione Marco Bucci.

La maggior parte avrebbe espresso parere favorevole alle demolizioni con esplosivo nella parte est del viadotto rimasto in piedi. Gli avvocati di alcuni indagati, invece, avrebbero sollevato perplessità sostenendo che alcune parti andrebbero conservate integre.