Home Consumatori Consumatori Genova

In Liguria aumentano gli autobus coinvolti in incidenti

0
CONDIVIDI
In Liguria aumentano gli autobus coinvolti in incidenti

Medaglia nera degli incidenti per la Liguria secondo Istat ed elaborati dal Centro Ricerche Continental Autocarro

In Liguria aumentano sia gli autobus coinvolti in un incidente stradale (+25,3%) sia gli autocarri coinvolti in un incidente stradale (+4%)
Gli autobus coinvolti in un incidente stradale in Liguria nel 2018 sono stati 491, con un aumento del 25,3% rispetto al 201. Gli autocarri pesanti (incluse le motrici) coinvolti in un incidente stradale, sempre nel 2018, sono stati 1.037, con un aumento del 4% rispetto al 2014. Questi dati emergono da un’elaborazione del Centro Ricerche Continental Autocarro sulla base dei dati resi noti da Istat.

Dall’elaborazione è possibile stilare la graduatoria dei dati a livello provinciale. In Liguria nel comparto degli autobus vi è una sola provincia che presenta dati in calo (Savona, -33,3%), mentre nelle restanti province si registra un
aumento: Imperia +77,8%, Genova +28,8%, La Spezia +10,5%. Anche nel comparto degli autocarri l’unica provincia che registra una diminuzione è Savona (-14,7%). In tutte le altre province liguri i dati sono in aumento: si va dal +4,4% di Genova al +20,9% di Imperia fino al +29,1% di La Spezia.
A livello nazionale gli autobus coinvolti in un incidente stradale nel nostro Paese nel 2018 sono stati 2.397, con un calo del 4,5% rispetto al 2014. Gli autocarri pesanti (incluse le motrici) coinvolti in un incidente stradale, sempre nel 2018, sono stati 21.029, con una diminuzione dell’1,5% rispetto al 2014. “I dati mostrano un miglioramento – sottolinea Enrico Moncada, Business Unit Truck Replacement and Original Equipment Manager Continental Italia – ma è indispensabile continuare sulla strada intrapresa. C’è ancora molto lavoro da fare e gli incidenti si devono ulteriormente ridurre. Per questo Continental investe e sviluppa tecnologie di supporto alla guida che hanno sempre più un ruolo chiave nell’evitare incidenti. Vogliamo investire anche nella formazione e nella sensibilizzazione degli autisti e delle flotte che devono curare in particolare gli aspetti legati alla manutenzione dei mezzi. Per parlare del nostro business, il monitoraggio degli pneumatici è un aspetto essenziale per la sicurezza di marcia e anche per l’efficienza e la riduzione dei costi e delle emissioni inquinanti.”
Gruppo Continental
Con un fatturato di 44,4 miliardi di euro realizzato nel 2018, Continental è tra i leader mondiali nelle subforniture per il settore automotive. Nella veste di produttore di impianti frenanti, sistemi e componentistica per motore e telaio, strumentazione, soluzioni per infotainment, elettronica di bordo, pneumatici e prodotti tecnici in elastomeri, Continental fornisce un importante contributo alla sicurezza e alla salvaguardia del clima globale. Continental, inoltre, è un partner competente nel campo della comunicazione in rete per autoveicoli. Attualmente Continental ha un organico di più di 240.000 persone in 60 paesi.

Divisione Pneumatici
La Divisione Pneumatici attualmente conta 24 centri di produzione e sviluppo nel mondo. L’ampia gamma di prodotti ed i continui investimenti nella ricerca e sviluppo costituiscono un importante contributo per una mobilità più efficiente dal punto di vista economico e della sostenibilità ambientale. Con un fatturato di 11,4 miliardi di euro realizzato nel 2018 e circa 56.000 persone impiegate, la Divisione Pneumatici è tra i produttori leader di pneumatici a livello mondiale.

Pneumatici per veicoli commerciali
La Business Unit Pneumatici per Veicoli Commerciali rientra fra i maggiori produttori a livello mondiale di pneumatici e coperture per autocarri, autobus e per veicoli industriali. La Business Unit è in costante sviluppo da semplice produttore di pneumatici a fornitore di soluzioni, con un’offerta completa di prodotti, servizi e soluzioni orientate ai pneumatici.

DIDASCALIA
Gli autobus coinvolti in un incidente stradale in Liguria nel 2018 sono stati 491, con un aumento del 25,3% rispetto al 2014. Gli autocarri pesanti (incluse le motrici) coinvolti in un incidente stradale, sempre nel 2018, sono stati 1.037, con un aumento del 4% rispetto al 2014. Questi dati emergono da un’elaborazione del Centro Ricerche Continental Autocarro sulla base dei dati resi noti da Istat.