Home Cultura Cultura Genova

I Cappellani del lavoro genovesi nel nuovo libro di Enzo Melillo

0
CONDIVIDI
I Cappellani del lavoro genovesi nel nuovo libro di Enzo Melillo

Un volume ricco di tradizione e spiritualità “Quel prete che viene in azienda” dove il giornalista Enzo Melillo racconta le vicende dei Cappellani del lavoro

Presentato di recente a Genova in modalità streaming presso la Sala Quadrivium, “Quel prete che viene in azienda”, Edizioni San Paolo, è il nuovo libro del giornalista Enzo Melillo, volto storico di Rai3 Liguria e di “Tutto il calcio minuto per minuto”.

Non privo di emotività racconta con meticolosità e attenta testimonianza le vicende dei Cappellani del lavoro genovesi, una tradizione unica o meglio come da citazione del sottotitolo di copertina “un’esperienza unica in Italia”.

“La Chiesa e il mondo delle aziende: due realtà distanti, animate da diversi interessi o con la comune preoccupazione per il benessere dell’uomo?”

Con questa frase Melillo ci ricorda una Chiesa, quella di Genova, da sempre vicina al mondo del lavoro e alle sue questioni connesse, le cui origini affondano nell’era Boetto e in particolare modo nel lungo pastoralato del cardinale Giuseppe Siri.

I Cappellani del lavoro genovesi nel nuovo libro di Enzo Melillo

“I cappellani del lavoro genovesi entrano in punta di piedi nelle aziende e portano la presenza e la parola di Dio a tutti, cattolici praticanti o meno, credenti e non credenti. Rappresentano un’esperienza unica in Italia: quella del sacerdote che svolge questa funzione in un’azienda senza ricevere da essa né offerte né tanto meno uno stipendio.”

Come spiega la critica (Dino Frambati – Giornalista, scrittore, consigliere nazionale dell’Ordine dei Giornalisti), “la presentazione è stata occasione per sottolineare il valore sociale di questi sacerdoti, quasi missionari nelle fabbriche. Preti di Genova famosi anche in Vaticano.”

“Questo libro-intervista raccoglie i racconti dei cappellani e le testimonianze di figure laiche che ne ricostruiscono l’azione al servizio dei lavoratori e della Chiesa genovese. – commenta ancora Enzo Melillo che spiega anche di devolvere parte dei diritti di autore all’Airc. – Una Chiesa che negli anni ha fatto sentire in maniera concreta la sua vicinanza al mondo del lavoro, soprattutto durante le situazioni di crisi.”

La prefazione del libro è stata affidata al cardinale Angelo Bagnasco, arcivescovo emerito di Genova, attuale presidente dei vescovi europei (Ccee), mentre la postfazione al frate francescano Marco Tasca, ora arcivescovo della città di Colombo.

Link al libro QUI

Giorgia Cadenasso