Home Spettacolo

Grande revival ieri sera con Tony Hadley a Brugnato

0
CONDIVIDI
Tony Hadley-Brugnato-Summer Nights 2019

Tony Hadley al Summer Nights 2019

Racconti d’autore in musica e parole

Brugnato 5Terre Outlet Village ieri sera ha ospitato Tony Hadley, il frontman dello storico gruppo Spandau Ballet che, in una veste acustica, come è solita proporci gli artisti questa meravigliosa rassegna, ci ha rituffati nei suoi più grandi successi e nelle emozioni di quegli anni ’80 che lo hanno visto all’apice del successo insieme al suo gruppo, ma non solo. “True“, “Through the barricades“, “I’ll fly for you“, ma anche un omaggio ai Queen con “Crazy little thing called love“… Confessa a proposito, durante la serata, che Freddy Mercury è proprio uno dei suoi cantanti preferiti degli anni ’80.

Elegante e New Romantic non si smentisce Tony in abito scuro e camicia bianca e quel suo inconfondibile modo di cantare così coinvolgente e sempre affascinante, in questa serata dedicata non solo alla musica ma anche alle parole, proprio come vuole la rassegna “Racconti d’autore in musica e parole“. E infatti ha parlato della sua famiglia, dei suoi figli e delle vicissitudini della sua vita. Non ha avuto problemi a esternare anche gli ostacoli che ha incontrato, i problemi in amore e col gruppo. Infine rivela di non aver perso l’amore per la musica dei tempi che lo hanno reso famoso; racconta infatti che attualmente è speaker presso un canale radiofonico BBC dove parla proprio degli anni ’80.

Si concede anche ai fans nel pomeriggio restando oltre un’ora tra loro per firmare autografi e dischi. Lui sorridente e disponibile, giunto prima per le prove del concerto.

Un’ora è il tempo concesso per l’incontro con gli artisti in queste Summer Nights a Brugnato, riascoltando i brani che li hanno resi famosi e conoscendoli meglio grazie soprattutto alla chiacchierata con gli speaker di Radio Number One. Un momento intimo che tanto piace al pubblico, proprio come è successo a quello di ieri sera che in coro con l’amato Hadley ha intonato, durante le prove e il concerto, le note delle sue canzoni. Ecco alcuni momenti salienti della serata durante l’esecuzione di “True” insieme al pubblico del Brugnato 5Terre Outlet Village.

SPANDAU BALLET

Band londinese, la regina della musica anni ’80. La loro storia inizia ufficialmente nel 1976 ma alla formazione definitiva di cinque elementi che rimarrà tale fino al 1989. Gary e Martin Kemp (chitarra e basso), John Keeble (batteria), Steve Norman (sax) e Tony Hadley (voce). Il loro più grande merito sta certamente nell’essere riusciti, prima di altri, a cavalcare l’onda del loro periodo storico, forse il più consumista del secolo che ha visto musica, moda e arte visiva fondersi nel tessuto sociale ed economico come mai prima. La corrente New Romantic, trova così in loro la massima espressione rappresentando una sorta di ciclone innovatore tra moda, musica, arti grafiche ed advertising. Con il terzo album True del 1983, il cambio di look ed il definitivo passaggio al genere pop (la bella voce di Tony Hadley, l’introduzione strumentale del sassofono,l’aspetto prestante ed aristocratico..) che la band diventa un’icona mondiale creando un impero musicale globale. Milioni di fans (adolescenti in particolare) persero letteralmente la testa! Da lì in poi è storia.

(Un ringraziamento per il contributo video-fotografico a Danilo Berton e a Flavia Landi)

Giorgia Cadenasso