Home Cultura Cultura Savona

“Giovanna” il terzo racconto breve di Luigi Spiota a Varazze

0
CONDIVIDI
"Giovanna" il terzo racconto breve di Luigi Spiota a Varazze

“Giovanna” il terzo racconto breve di Luigi Spiota a Varazze, continua la “produzione letteraria” dello scrittore dopo “Villombrosa”

“Giovanna” il terzo racconto breve di Luigi Spiota a Varazze. A fine del 2021 con l’uscita del suo secondo libro, intitolato “I racconti delle veglie”;

– a maggio del 2022, con il racconto breve intitolato “La mula di Gioè”, che tratta della scarsa comunicazione tra padre e figlio, anche in presenza di un caldo amore reciproco. (Pubblicato online in versione Pdf e come brochure sfogliabile su Calameo);

– a giugno del 2022 con il secondo racconto breve intitolato “C’era la guerra. Proprio come oggi”. Un tema di grande e pressante attualità, la terribile e traumatica esperienza della “Guerra”, da lui vissuta in prima persona, anche se piccolissimo, e attraverso il racconto dei propri genitori e parenti. (Pubblicato online in versione Pdf e come brochure sfogliabile su Calameo);

– a luglio 2022 con il terzo racconto breve intitolato “Giovanna”, che è una cara amica dell’autore, la quale ha veramente fiducia nelle persone e che prima di giudicarle cerca di capirle. Devota al buon Dio, segue istintivamente ciò che le manda, rischiando di persona. (Pubblicato online in versione Pdf e come brochure sfogliabile su Calameo)

Luigi, a grande richiesta di chi ci segue … e nostra, siamo ora in attesa di un altro appassionante racconto. Non farci aspettare troppo. Siamo tutti tuoi fan!

Biografia di Luigi Spiota.

Piemontese di Alessandria di nascita, Luigi Spiota arriva a Varazze nel 1975 per motivi di lavoro, in quanto dipendente di un’azienda petrolifera nazionale, con sede in Genova.

In tutti questi anni matura la sua trasformazione, portandosi dietro la sua formazione piemontese, in maturazione valoriale ligure.

Attivo, specie dopo il pensionamento dal lavoro, nel volontariato cittadino (Unitre e Suore Buon Pastore di Varazze) e di frazione (Società di Cantalupo), guida gruppi di appassionati camminatori nell’entroterra varazzino e insegna a costruire e a fare manutenzione ai muretti a secco. E’ di questi anni la scoperta della sua vocazione per la scrittura.