Home Consumatori Consumatori Genova

Genova, successo per il ritiro ingombranti gratuito di AMIU

0
CONDIVIDI
Genova, successo per il ritiro ingombranti gratuito di AMIU

Genova. Grande successo per il servizio di ritiro ingombranti gratuito esteso in tutti i Municipi. Oltre 9.000 telefonate al call center e 2.500 ritiri effettuati nel primo mese di servizio.

Dopo poco più di un mese dalla sua introduzione il nuovo servizio di ritiro ingombranti gratuito a piano strada in tutti i municipi cittadini sta ottenendo un vero e proprio exploit.

Il servizio risulta così molto apprezzato dai genovesi, tanto da far raddoppiare le richieste di prenotazione, passando dalle 250 dei mesi scorsi alle attuali 500 al giorno. Il call center AMIU ha ricevuto, solo per questo servizio oltre 9.000 telefonate in cui i cittadini hanno richiesto, oltre che le prenotazioni vere e proprie, informazioni, precisazioni, conferme di appuntamenti e in un poco meno di un mese sono stati effettuati 2.500 ritiri.

«Non avevamo dubbi che questa estensione di servizio avrebbe trovato una ottima risposta da parte dei nostri cittadini. – dichiara Matteo Campora, Assessore all’Ambiente del Comune di Genova- I numeri lo dimostrano, continueremo a sostenere AMIU in questo utilissimo sistema che vuole per prima cosa contrastare l’abbandono di rifiuti ingombranti oltre che riqualificare il territorio che troppe volte viene degradato da pochi maleducati».

In media giornalmente vengono evase oltre 100 “prese” tra gratuite a piano strada e a domicilio a pagamento dove vengono recuperati ingombranti, elettrodomestici e altri oggetti che vengono avviati ai centri di smaltimento o di recupero AMIU.

Nello specifico nel mese di gennaio i pezzi raccolti sono stati in totale 7.069, di cui 5. 640 a pagamento e 1.429 gratuiti, a febbraio 7.530, di cui 5.640 a pagamento e 1.429 gratuiti e a marzo si è passati a 6.680 colli ritirati a pagamento e 3.303 gratuiti a piano strada per un totale di 9.983 pezzi.

Per coprire le prenotazioni in tutti i nove Municipi, sono in servizio dieci squadre operative di due operatori che operano dal lunedì al sabato su doppi turni che vanno dalle 6,00 alle 18,00.

Usufruire del servizio è facile: i cittadini possono lasciare nel portone di casa mobili, elettrodomestici e altri oggetti, per un massimo di tre pezzi, concordando giorno e ora telefonando al call center – dal lunedì al sabato dalle 7.30 alle 18 (orario continuato) – al numero verde 800 95 77 00 (gratuito da rete fissa) oppure da mobile 010 8980800. Gli appuntamenti possono essere ripetuti a distanza di una settimana l’uno dall’altro.

«L’estensione del ritiro ingombranti gratuito va incontro alle esigenze di tanti cittadini, che avevano chiesto di essere raggiunti da questo servizio, previsto fino a poco tempo fa, solo in alcuni quartieri della città. – aggiunge Pietro Pongiglione, Presidente AMIU Genova- Nei prossimi giorni partirà anche una campagna di affissione che rilancia il servizio e lo slogan “Niente scuse” sarà sui muri della nostra città. A questo grande sforzo che il Comune ed AMIU fanno  per i cittadini per evitare degrado e abbandoni, ci aspettiamo che i genovesi rispondano facendo  la loro parte. L’Azienda per parte sua intensificherà i controlli dei comportamenti scorretti».

Oltre a questo servizi a domicilio gratuito e a pagamento, in città è possibile conferire in modo corretto ingombranti e apparecchi elettrici e elettronici, sempre gratuitamente, anche presso le tre isole ecologiche di Volpara in Valbisagno, Pontedecimo e Prà, usufruire degli Ecovan+ che sostano in 49 punti prefissati in giorni e orari diversi e permettono di accumulare punti e sconti sulla TARI.