Home Sport Sport Genova

Genoa-Roma 4-1, il Grifone cala il poker contro la Lupa

Salernitana-Genoa 1-2, Gudmundsson segna il vantaggio su rigore
Albert Gudmundsson

Il Genoa cala il poker contro la Roma nel turno infrasettimanale.

Grande partenza del Genoa che va subito in vantaggio al minuto 5: Gudmundsson è bravo a inserirsi tra le linee servito da Strootman. Di sinistro batte Rui Patricio. Primo gol in campionato per l’islandese. Al 22esimo pareggio della Roma: Spinazzola premia l’inserimento di Cristante che di testa realizza. Nel finale del primo tempo i padroni di casa tornano avanti: sponda di Thorsby per Retegui che controlla e segna al volo.

Dopo un lungo assedio giallorosso arriva il terzo gol del Genoa: su corner per i rossoblu’, sponda di testa di Dragusin su cui piomba Thorsby, per il 3 – 1 rossoblu’

Al 37′ arriva anche il 4-1 per il Genoa: il cross da sinistra rasoterra di Frendrup è troppo lungo per Thorsby, non per Messias che con il mancino preciso insacca e cala il poker finale.

GENOA (3-5-2): Martinez J.; Bani, Dragusin, Vasquez; Sabelli (dal 46′ De Winter), Matturro (dal 75′ Messias), Badelj (dal 12′ Thorsby), Strootman (dal 30′ Kutlu), Frendrup; Gudmundsson, Retegui. All. Gilardino

ROMA (3-5-2): Rui Patricio; Mancini (dal 46′ Belotti), Llorente (dal 24′ Bove), Ndicka; Kristensen, Cristante, Paredes (dal 76′ Azmoun), Pellegrini (dal 76′ El Shaarawy), Spinazzola (dal 76′ Aouar); Dybala, Lukaku. All. Mourinho

Arbitro: sig. Orsato di Schio

AMMONITI: Strootman, Retegui, Bani (G); Mancini, Paredes (R)