Home Cronaca Cronaca Genova

Genoa-Inter, 29 dicembre treno Brignole per il Levante posticipato di 15 minuti

 

Assessore ai Trasporti Augusto Sartori: “Ci siamo fatti portatori presso Trenitalia della legittima richiesta della società Genoa”

Venerdì 29 dicembre il regionale della sera da Genova Brignole verso il levante della Liguria partirà con 15 minuti di posticipo: non più alle 23 ma alle 23.15. Ciò per consentire ai tifosi che assisteranno alla partita Genoa-Inter in programma alle 20.45 allo stadio Ferraris di poter utilizzare comodamente il treno per rientrare a casa.

“Ci siamo fatti portatori presso Trenitalia, che ringrazio ancora una volta per la disponibilità, della richiesta legittima, che ci è pervenuta da parte della società Genoa che ha condiviso la segnalazione del Presidente dell’Associazione Club Genoani. Effettivamente ormai le partite non durano più i canonici 90 minuti dato che spesso gli arbitri fanno dei recuperi lunghissimi: quindi considerando che la partita finirà non prima delle 22.45 i tifosi che vanno a Levante avranno così il tempo di prendere il treno delle 23.15” – afferma l’Assessore Regionale ai Trasporti Augusto Sartori.

Augusto Sartori

Nel dettaglio, il giorno venerdì 29 dicembre il treno regionale 3289 delle 23 da Genova Brignole per Sestri Levante verrà sostituito dal 94107 con partenza da Genova Brignole alle 23:15 e arrivo a La Spezia Centrale alle 01:11. Effettuerà le seguenti fermate intermedie: Sturla, Quarto, Quinto, Nervi, Recco, Camogli, Santa Margherita, Rapallo, Chiavari, Lavagna, Sestri Levante, Moneglia, Deiva, Levanto, Monterosso, Vernazza, Corniglia, Manarola e Riomaggiore.

Nel frattempo l’entusiasmo dei tifosi rossoblu contro quello dei nerazzurri è alle stelle e al Ferraris non ci sarà posto nemmeno per uno spillo. Venerdì alle 20,45 Genoa-Inter si giocherà con una cornice da grande sfida, i biglietti sono già tutti esauriti a cinque giorni dalla sfida.

Non una novità per il Grifone che ha la media di riempimento dello stadio più alta di tutto la Serie A, vicina al 100% grazie ai 27mila abbonati, record storico per la città di Genova. I 33mila posti sono già quasi tutti presi, le rimanenze vengono esaurite con velocità e in quasi tutte le occasioni, figuriamoci quando a Marassi arriva la capolista Inter con al seguito il pienone di tifosi che vanno così a smaltire anche i biglietti per il settore ospiti.

Alberto Gilardino

Gilardino cerca un’altra serata magica contro una big, dopo aver battuto la Roma e fermato Napoli e Juve sul pareggio, ora c’è l’Inter da affrontare con il pieno di entusiasmo fornito dal successo in rimonta con il Sassuolo. Insieme al tecnico e ai giocatori in campo, ci saranno anche migliaia di tifosi per continuare la striscia positiva e volare sempre più lontano dalla zona retrocessione.

Marcello Di Meglio