Home Cultura Cultura Genova

Galata Museo del Mare, attività per famiglie nel weekend

0
CONDIVIDI
Galata
Galata Museo del Mare, Galea piano terra

Continuano anche nei fine settimana di febbraio le attività per adulti, ragazzi e famiglie al Galata Museo del Mare di Genova.

Sabato 5 e domenica 6 febbraio tre gli appuntamenti durante il giorno in cui i visitatori del Museo potranno approfondire, in compagnia degli operatori dei servizi educativi del Galata Museo del Mare, diverse tematiche: alle 11.30 di sabato la visita guidata è dedicata alla galee della Repubblica di Genova e alla vita a bordo, alle 16.30 e alle 17.30 a bordo del sottomarino Nazario Sauro, si andrà a caccia dei suoi segreti. Domenica sempre alle 11.30 all’interno del padiglione MeM Memorie e Migrazioni, si intraprenderà virtualmente il viaggio per mare degli emigranti italiani nel secolo scorso mentre alle 16.30 i protagonisti saranno i brigantini e marinai: la vita a bordo di un brigantino dell’800. Alle 17.30 a bordo del sottomarino Nazario Sauro, si andrà a caccia dei suoi segreti.

Sia sabato che domenica alle 15.00 i più piccoli scopriranno il Museo con giochi e quiz a loro dedicati.

ll costo della visita guidata è di 4 € a persona non comprensivi del biglietto d’ingresso. Punto di ritrovo: qualche minuto prima dell’orario stabilito alla biglietteria del museo. Durata della visita: 1 ora circa. Si consiglia la prenotazione, tuttavia non è obbligatoria.

Sabato 6 febbraio dalle ore 14 alle ore 17 l’artista Maria Grazia Dallera, la “signora degli alberi”, sarà a disposizione del pubblico per raccontare la sua mostra, allestita in Saletta dell’Arte fino a giovedì 10 febbraio. I visitatori riceveranno un simpatico omaggio a ricordo dell’esperienza. “LEGNI DAMARE”, è dedicata agli alberi usati in passato per costruire barche e velieri: quaranta disegni su carta ispirati a Genova, al mare, alla navigazione, alle imbarcazioni in legno. Schizzi con pennini e inchiostri ricavati da bacche e fiori, prodotti artigianalmente dalla autrice Maria Grazia Dallera. Mostra accompagnata da catalogo. Mostra inclusa nel biglietto d’ingresso al Museo.

Fino a giovedì 10 febbraio, il pubblico potrà visitare un’altra mostra d’eccezione: in Galleria delle Esposizioni è visibile “The Skin of Rock GALAPAGOS by Enzo Barracco”. La mostra fotografica, nata da un’idea della Rappresentanza in Italia della Commissione europea, è composta da 10 immagini di grande formato scattate dal famoso fotografo Enzo Barracco. Scatti d’autore che immortalano l’arcipelago delle Galapagos, le sue rocce laviche e le specie animali endemiche uniche che lo popolano: dall’ albatro blu, unico nel suo genere, alle tartarughe giganti, all’iguana marina. Specie animali che furono oggetto delle ricerche sul posto di Charles Darwin. Una mostra per raccontare un patrimonio naturalistico lontano, motivo di orgoglio per una comunità così vicina come quella dell’Ecuador – una delle più numerose in Italia di circa 70.000 persone, di cui 17.000 a Genova – ma soprattutto un’occasione per riflettere sulla sfida ambientale globale, al centro delle politiche della Commissione europea. Mostra visitabile gratuitamente.

Entrambe le esposizioni temporanee sono realizzate in collaborazione con Mu.MA e Associazione Promotori Musei del Mare e della Navigazione.

IL PERCORSO MUSEALE

Galata Museo del Mare, curato e gestito dal Mu.MA – Istituzione Musei del Mare e delle Migrazioni, è il più grande museo marittimo del Mediterraneo.

La visita al museo consente al pubblico di compiere un viaggio nella storia della navigazione dal Medioevo ai giorni nostri, dall’età del remo a quella delle grandi migrazioni moderne.

Un percorso che si snoda in 12.000 mq, articolati in 31 sale distribuite su 5 livelli.

Dalle radici della marineria genovese, illustrata nella “Veduta di Genova” nel 1481 da Cristoforo Grassi, passando per Cristoforo Colombo, ritratto nel dipinto di Ridolfo del Ghirlandaio (XVI Sec.), alle riproduzioni, in scala 1:1, della galea genovese del ‘600 e del brigantino-goletta “Anna” della prima metà dell’800, sino a giungere al Padiglione MeM, Memorie e Migrazioni, dove è possibile rivivere l’esperienza storica della grande traversata oceanica a bordo del Piroscafo “Città di Torino”. Il percorso prosegue poi attraverso la Sala Armatori, dove si racconta l’evoluzione della cultura marittima moderna e contemporanea genovese, la Sala Coeclerici, con la collezione di dipinti “Navigare nell’Arte” della Fondazione Paolo Clerici, e l’allestimento dedicato alla T/n Andrea Doria, la nave più bella del mondo.

Dalle grandi terrazze panoramiche Mirador e Coeclerici si può godere dell’incantevole veduta della città, con i suoi colorati edifici medievali, e del Porto Antico.

La collezione comprende oltre 4.300 oggetti originali, tra cui strumentazioni tecniche per la navigazione, provenienti dall’Istituto Idrografico della Marina Militare, diversi atlanti storici di grande pregio e due globi – celeste e terrestre – realizzati tra il ‘500 e la fine del ‘700.

È parte del percorso la visita al sottomarino S-518 “Nazario Sauro”, primo battello musealizzato visitabile in acqua.

Si ricorda ai visitatori che per entrare al Galata Museo del Mare è necessario esibire il Super Green Pass.

Le attività didattiche sono cura dei Servizi Educativi del Museo, è consigliata la prenotazione telefonando allo 0102533555 oppure scrivendo a didattica@galatamuseodelmare.it.

Orari Galata Museo del Mare: Fino al 28 febbraio il museo è aperto dal martedì al venerdì dalle 10 alle 18 (ultimo ingresso ore 17); sabato e domenica & festivi dalla 10 alle 19 (ultimo ingresso ore 18).

Biglietti: Galata Museo del Mare e Sommergibile Nazario Sauro: intero 17.00 euro; ridotto 12.00, scuole 7.50 euro, famiglie 38.00 euro.

Per informazioni e prenotazioni: tel. 0102533555, www.galatamuseodelmare.it