Home Cronaca Cronaca Genova

Foce, iniziate i lavori all’ex quartiere fieristico. Per venerdi demolita la Palazzina Uffici

0
CONDIVIDI
Foce, iniziate i lavori all'ex quartiere fieristico. Per venerdi demolita la Palazzina Uffici

Genova che cambia.

C’era una volta la Fiera di Genova. Fiore all’occhiello della città, manifestazioni internazionali come “Euroflora”, “TechnoHotel”, “Bibe”, “Fiera Primavera”, e molte altre.

I tempi cambiano, la città, per colpa di molti, è rimasta indietro, praticamente ferma. Oggi si tenta di recuperare il tempo perduto.

L’Ente Fiera, una SPA,  è morto e defunto, rilevato per fortuna dalla “Porto Antico”.

Ed ora al posto dei Padiglioni ormai inutili, attorno al Palasport, si farà tabula rasa: demolizione di tutto, per far posto al tanto atteso “Waterfront di levante”.

Si parte da questa settimana con la Palazzina degli uffici, una volta chiamata “Il Centro Direzionale”.

Gli ex Bagni Cava

 

Lo smantellamento è iniziato martedì pomeriggio, ed i lavori di abbattimento della struttura termineranno venerdì.

Come  da procedura, l’inizio della demolizione è stato preceduto nei mesi scorsi dalla dismissione delle utenze, dallo strip-out (smontaggio selettivo) e dalla bonifica dei locali interni. Già, perchè l’edificio conteneva amianto e fibre artificiali vetrose. Questi materiali sono stati rimossi sulla base di un piano di lavoro concordato con la Asl. La demolizione è realizzata con l’utilizzo di un escavatore con pinza idraulica e una piccola gru chiamata a sostenere un telo di polietilene che servirà a proteggere dalle proiezioni dei materiali. Nel corso dei lavori, che vedono impegnati in tutto tre operatori, saranno impiegati anche dei cannoni con getto d’acqua nebulizzata per l’abbattimento delle polveri.

Non nasconde la sua soddisfazione l’assessore ai lavori pubblici Pietro Piciocchi: “Con la demolizione della palazzina uffici della Fiera – spiega  – segniamo una nuova fondamentale tappa del nostro grande progetto di riqualificazione dell’area del Waterfront di Levante. Il cronoprogramma prevede a novembre l’avvio della demolizione dei padiglioni C e D (ex facoltà di Ingegneria, ndr) e contiamo di iniziare in autunno i lavori di riqualificazione del Palasport. Parliamo di una trasformazione urbana di oltre 200 milioni di euro. Credo che la città debba essere contenta del lavoro che stiamo facendo. L’obiettivo è di procedere alla totale riconversione dell’area entro il 2022, quando terminerà il nostro mandato”.

Intanto lungo tutto piazzale Kennedy si sta lavorando da tempo per ripristinare la spiaggia, dove una volta, sino ai primi anni ’60, molti genovesi andavano al mare, negli storici stabilimenti “Cava” e Strega” (foto sopra).

E per tornare in spiaggia, appuntamento all’estate del 2021? Molti ci sperano.

Franco Ricciardi