Home Cronaca Cronaca Genova

Fiera di San Pietro 2020: disposizioni e modifiche viabilità e bus

0
CONDIVIDI
La Fiera di San Pietro, edizione 2019

Torna domani, domenica 28 giugno, dalle 8 alle 23, la fiera di San Pietro nel quartiere della Foce su un’estensione di circa 21 mila metri quadrati di esposizione con oltre 540 commercianti.

Il percorso della fiera riguarderà via Casaregis, via Pisacane, via Ruspoli, via Cecchi, via Morin, Corso Italia e anche parte di Corso Torino nel lato levante.

Domenica torna la Fiera di San Pietro alla Foce con 540 banchi

Massiccia la presenza degli agenti della Polizia Locale, ben 50, che faranno osservare le norme anticontagio da Covid.

Con loro opereranno anche 30 addetti della Protezione Civile e 60 addetti di vigilanza privata, con specifica competenza e muniti di contapersone da utilizzare per compiti mirati alla sicurezza.

Presenti anche i Vigili del Fuoco con tre mezzi a disposizione.

Strette anche le misure dell’osservanza anticovid sia per gli operatori, ai quali all’arrivo verrà misurata la temperatura corporea e dovranno indossare le mascherine, sia per i visitatori.

Per questo è stata predisposta apposita ordinanza in materia di detenzione somministrazione e consumo di bevande in vetro:

  • per i pubblici esercizi e circoli privati il divieto di vendita e somministrazione all’esterno dei locali e all’esterno dei loro dehors di bevande di qualsiasi genere in contenitori di vetro e/o metallo
  • per il commercio su aree pubbliche il divieto di somministrazione di bevande di qualsiasi genere in contenitori di vetro e/o metallo; è invece consentita la vendita per asporto di prodotti da parte degli espositori della fiera anche in contenitori in vetro o metallo
  • per chiunque il divieto di consumo e detenzione, finalizzata all’immediato consumo sul posto in contenitori di vetro o metallo (privi della chiusura originaria), di bevande di qualsiasi genere in area pubblica e/o aperta al pubblico.

Le modifiche alla viabilità

Dalla mezzanotte di domenica 28 giugno alle ore 6 di lunedì 29 giugno sono vietati transito e sosta in queste strade:

  • via Casaregis tratto compreso tra corso Buenos Ayres e corso Marconi
  • via Pisacane tratto compreso tra piazza Palermo e corso Torino
  • corso Torino, tratto compreso tra via Ruspoli e corso Buenos Ayres (esclusi i controviali sia di levante che di ponente)
  • via Pareto (per i primi venti metri)
  • via Ruspoli in entrambe la carreggiate del tratto compreso tra via Rimassa e via Casaregis
  • via Cecchi, nel tratto tra corso Torino e via Casaregis, in entrambe le carreggiate
  • via Morin, in entrambi i lati
  • via San Pietro della Foce

È vietata la sosta, dalla mezzanotte di domenica 28 giugno alle ore 6 di lunedì 29 giugno in:

  • corso Marconi, lato a monte del tratto compreso tra via Casaregis e via Rimassa
  • corso Italia nella corsia a mare tratto compreso tra corso Marconi e viale Quarnaro (Bagni Capo Marina). La pista ciclabile viene spostata dalla corsia a mare a quella a monte della stessa semicarreggiata in direzione levante.

Le modifiche ai bus Amt

Alcune linee AMT (20, 607 e la navetta bus Cadorna – Rimassa) modificheranno il percorso a seguito delle modifiche alla viabilità.

  • Linea 20: per l’intera giornata di domenica la linea 20 effettuerà il percorso della linea 20/: Sampierdarena – Cadorna – Sampierdarena.
  • Navetta Cadorna-Rimassa: la navetta effettuerà servizio fino a piazza Tommaseo (anziché raggiungere via Rimassa) sul seguente percorso:
  • Direzione levante: il bus transiterà per via Cadorna, corso Buenos Aires, piazza Tommaseo dove effettuerà capolinea provvisorio.
  • Direzione ponente: il bus, in partenza dal capolinea provvisorio di piazza Tommaseo, transiterà per via Pozzo, piazza Tommaseo e corso Buenos Aires.
  • Linea 607: i bus effettueranno il seguente percorso:
  • Direzione levante: viale Duca d’Aosta, viale Brigata Bisagno, viale Brigate Partigiane, corso Marconi, corso Italia
  • Direzione ponente: corso Italia, corso Marconi, viale Brigate Partigiane, viale Brigata Bisagno, viale Duca d’Aosta.