Home Cronaca Cronaca Savona

Enpa recupera a Cairo volpe avvelenata, attenzione ai bocconi

0
CONDIVIDI
La volpe avvelenata

Cairo Montenotte. Ennesimo avvelenamento di animali in zona Ferrere di Cairo Montenotte. I volontari della Protezione Animali, in particolare Silvia, hanno soccorso una volpe in difficoltà ma la bestiola era ormai morta, quasi certamente avvelenata.

Il corpo è così stato consegnato al Servizio Veterinario dell’ASL2 per la necroscopia presso l’Istituto Zooprofilattico di Savona.

Nei mesi scorsi in zona erano già stati trovati bocconi avvelenati e le guardie zoofile volontarie dell’Enpa stanno procedendo agli accertamenti finalizzati ad individuare i responsabili.

Chi potesse dare informazioni è pregato di scrivere a savona@enpa.org o telefonare (da lunedì a sabato, orario 10-12 e 17-19) allo 019 824735.

I boschi sono frequentati da diverse categorie di cittadini; cercatori di funghi, tartufai, escursionisti con e senza cani e cacciatori ma anche bracconieri.

Nel frattempo cresce quotidianamente il numero di animali selvatici in difficoltà che vengono segnalati all’Enpa da cittadini che, quasi sempre, si rifiutano di recapitarli all’associazione, che rimane in attesa di ricevere dalla Regione Liguria notizie per la richiesta di organizzare recuperi con adeguate risorse pubbliche o private convenzionate.

La piccola gazza presso la sede dell’Enpa di Savona

Ultimo arrivato un curioso e simpatico pulcino di gazza recuperato a Case Lidora, Cosseria, che, assieme a coetanei di merlo, passero, tortora e ghiandaia devono essere imboccati più volte al giorno.

La richiesta viene spontanea: c’è qualcuno disposto a dare una mano ai pochi e stanchi volontari già all’opera?