Home Cronaca Cronaca Genova

Emergenza coronavirus, Alisa: la Liguria resta in area gialla per un soffio

0
CONDIVIDI
Alisa, sistema sanitario regionale della Liguria (foto d'archivio)

Emergenza coronavirus in Liguria. La pressione negli ospedali “è nettamente aumentata in questi giorni, ma per un soffio la nostra regione resta in area di criticità gialla perche’ non supera i parametri dettati dal Governo”.

Lo ha spiegato ieri sera il direttore generale di Alisa Filippo Ansaldi durante il punto stampa sulla pandemia.

“Da decreto – ha aggiunto il prof. Ansaldi – la valutazione della soglia di occupazione dei posti letto in terapia intensiva da pazienti Covid avviene oggi e oggi abbiamo il 19,6% di occupazione, ovvero al di sotto della soglia (20%) che decreterebbe l’ingresso in zona arancione.

Per quanto riguarda la media intensita’, l’occupazione dei posti letto e’ al 28,4%. Quindi anche qui al di sotto del 30% che e’ la soglia per l’ingresso in zona arancione”.

“I contagi oggi sono molto potenti – ha sottolineato il governatore Giovanni Toti – ma gli ospedali stanno reggendo un urto importante grazie soprattutto alla campagna di vaccinazione che sta procedendo con grande intensità. Com’è noto, ci sono nuove normative che depotenziano molto la zona arancione, da questo punto di vista i colori hanno perso importanza. Cerchiamo di fare un Capodanno con grande prudenza e attenzione, sempre senza paura”.