Home Cronaca Cronaca Italia

È morto ad Orvieto Folco Quilici, una vita per la natura

0
CONDIVIDI
Folco Quilici

E’ morto all’ospedale di Orvieto Folco Quilici, uno dei più importanti documentaristi e naturalisti italiani. Quilici aveva 87 anni ed era originario di Ferrara.

Quilici aveva casa a Ficulle, piccolo centro dell’orvietano ed era ricoverato all’ospedale di Orvieto da qualche giorno.

“Con Folco Quilici se ne va una delle figure più importanti del giornalismo, del documentarismo e della cultura italiana”, ha commentato il ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Dario Franceschini.

Folco Quilici, giornalista, scrittore e documentarista, classe 1930, era molto noto per i suoi lavori di approfondimento sugli ambienti marini ed era attivo nel cinema e nella produzione di documentari per la televisione.

Il film divulgativo Fratello Mare

Per il suo lavoro ha guadagnato un Orso d’argento al Festival del cinema di Berlino nel 1957 e il David di Donatello nel 1972 ed uno dei suoi documentari della serie ‘L’Italia vista dal cielo’, ‘Toscana’ gli vale una candidatura agli Oscar.

Sono molti i film di Quilici dedicati al rapporto tra uomo e il mare: Sesto Continente (Premio Speciale alla Mostra del Cinema di Venezia del 1954), “Ultimo Paradiso” (Orso d’Argento al Festival di Berlino del 1956), “Tikoyo e il suo pescecane” (Premio Unesco per la Cultura del 1961), “Oceano” (Premio Speciale Festival di Taormina del 1971 e Premio David di Donatello 1972), “Fratello Mare” (Primo Premio al Festival Internazionale del Cinema Marino, Cartaghena, 1974) e “Cacciatori di Navi”, 1991 (Premio Umbria Fiction, 1992).