Home Cronaca Cronaca Genova

Dalla Fondazione Pareto 2 borse di studio da 30.000 €

0
CONDIVIDI
Università degli Studi di Genova

Dalla sua nascita, la Fondazione Aurelio L. Pareto si dedica a supportare i giovani che vogliono costruire il loro futuro nel commercio con l’estero.

Quest’anno la fondazione mette, ancora una volta, a bando 2 borse di studio, da 30.000 euro ciascuna, per frequentare un corso di perfezionamento in “Commercio Estero e Internazionale” o corsi assimilati, negli Stati Uniti o in Europa, da svolgersi dal 1 luglio 2019 al 30 giugno 2020.

Possono candidarsi al bando i laureati di Economia o di Giurisprudenza dell’Università di Genova, che abbiano svolto una tesi di laurea preferibilmente sul tema del Commercio Internazionale.

La scadenza del bando è mercoledì 15 maggio 2019. Il bando e il modello di domanda sono al seguente link:

https://www.studenti.unige.it/borsepremi/altreborse/

Chi è Aurelio Pareto

Aurelio Pareto nasce a fine ‘800 da una famiglia della piccola borghesia genovese, uno dei tanti ragazzi che dopo la Prima guerra mondiale tentarono la fortuna nel nuovo mondo e ci riuscì entrando nel mondo degli affari americano.

Tornato in Patria, mise a frutto i suoi contatti ed avviò una florida attività di compravendita internazionale di prodotti cerealicoli, ampliata poi dagli anni Trenta e nel dopoguerra con il trading nel settore del carbone.

Nel 1945, pensando alle imprese liguri e ai giovani commercianti che avrebbero seguito le sue orme, fondò l’Associazione Ligure Commercio Estero, una realtà volta al sostegno e alla difesa del principio base della libertà di commercio internazionale e alla promozione di strumenti legislativi che permettessero all’Italia di riprendere il suo posto nel consesso del commercio mondiale.

Negli anni successivi Pareto fu presidente dell’associazione da lui fondata e della sezione della Camera di Commercio di Genova per il Commercio Estero: la sua vita fu sempre dedicata a sostenere e promuovere gli scambi commerciali tra Genova e il mondo.

In suo nome, dopo la sua morte, venne istituita nel 1996 dalla figlia Maria Fernanda Pareto, la Fondazione A. L. Pareto.