Home Consumatori Consumatori Genova

Crescita del gioco online e ludopatia. La posizione della Liguria

0
CONDIVIDI
Slot online

Le Regioni italiane sono da sempre impegnate nella lotta al gioco d’azzardo patologico. Sono sempre di più, infatti, i giocatori che sviluppano una vera e propria dipendenza dal gioco, in seguito alla continua espansione del settore del gioco online. In questo articolo, parleremo della crescita dei casino online e, in particolare, delle slot online e ci occuperemo dell’azione della Liguria contro la dipendenza da gioco patologica.

Il gioco online in continua crescita

Negli ultimi anni, il settore del gioco d’azzardo ha subito profondi cambiamenti. Con l’avvento delle nuove tecnologie, i giochi da casino hanno fatto il loro ingresso nel mondo dell’online, riscuotendo un enorme successo.

La possibilità di connettersi a Internet da pc o da qualsiasi dispositivo mobile, infatti, permette agli appassionati del gioco d’azzardo di accedere ai casino online in modo facile e veloce. App e siti sempre più intuitivi e fluidi, giochi curati nei minimi dettagli, bonus e offerte riservate ai giocatori online, sono solo alcuni dei fattori che hanno determinato la forte crescita del gioco online.

I dati degli ultimi anni confermano questa espansione. Nel 2018, ad esempio, la spesa totale dei casino online si è attestata sui 710 milioni di euro, registrando un aumento del +24,7% rispetto all’anno precedente, in cui la spesa era stata di 569 milioni. Queste cifre confermano il trend in forte crescita di questo settore, con particolare riferimento alle slot online.

Il boom delle slot online

La slot machine è uno dei giochi da casino più amati di tutti i tempi; parliamo del settore che ha registrato la maggiore crescita grazie ai progressi della tecnologia. Negli ultimi anni le slot in versione online hanno rappresentato oltre la metà dell’intero fatturato dei casino online. Nel 2017, ad esempio, ben il 70% delle giocate nei casino su Internet è stato effettuato sulle slot online; tutteleslot.it spiega nel dettaglio questo fenomeno.

Il motivo principale di questa notevole crescita è la possibilità di utilizzare il proprio smartphone o tablet per connettersi alle piattaforme di gioco online e scegliere tra una vasta gamma di slot diverse. Ed è proprio il gioco da mobile a registrare la maggiore crescita, con una spesa nel 2017 di 350 milioni di euro, pari al 50% della spesa totale generata dai giochi da casino online.

Il problema del gioco patologico in Italia

Questo inarrestabile processo di espansione delle slot online e, in generale, dei casino online porta con sé anche delle conseguenze negative sulla popolazione. È in preoccupante aumento, infatti, il numero di giocatori italiani che sviluppano forme più o meno gravi di dipendenza da gioco.

Negli ultimi anni, si è giunti a una vera e propria emergenza, che riguarda in particolare le fasce più deboli della popolazione, ovvero giovani e anziani. Si stima che, attualmente, i giocatori con disturbi legati al gioco d’azzardo siano compresi tra l’1.3% e il 3.8% della popolazione, mentre quelli con gravi problemi patologici rappresentano l’1.6% della popolazione.

Per questo motivo, le Regioni italiane si adoperano per emanare piani normativi per limitare il più possibile l’impatto negativo del gioco d’azzardo sulle persone e offrire il migliore supporto possibile ai ludopatici.

La Liguria contro il gioco patologico

Una delle Regioni italiane attivamente impegnate nella lotta a questo problema sempre più diffuso è la Liguria. È attualmente in vigore il Piano Regionale GAP (Gioco d’Azzardo Patologico) 2017-2018, approvato dagli uffici di A.Li.Sa e della durata di ventiquattro mesi.

“Grazie al nuovo Piano Regionale,” dice Angelo Vaccarezza, presidente del Gruppo Forza Italia, “saranno incrementate le attività di informazione e di prevenzione rivolte alla cittadinanza in generale, nonché l’offerta di cura e presa in carico dei soggetti ludopatici, al fine di combattere e limitare quanto più possibile quella che è una vera e propria dipendenza che può recare conseguenze molto negative a chi ne soffre”.

Il Piano Regionale GAP, quindi, propone come obiettivi principali: la prevenzione (attraverso un’efficace attività di informazione), la cura e la riabilitazione delle persone che hanno sviluppato forme patologiche di dipendenza da gioco. A sostegno del Piano, il Ministero della Salute ha stanziato una copertura economica pari a 1.366.457 euro, proveniente dal Fondo per il gioco d’azzardo patologico, previsto dalla Legge di Stabilità del 2016.

Conclusioni

In Italia, la forte crescita del gioco online ha determinato l’aumento dei casi di ludopatia nella popolazione. Le Regioni, quindi, si impegnano per emanare norme e disposizioni che siano in grado di limitare questo fenomeno e di aiutare le persone con problemi di dipendenza da gioco.

Un esempio di azione regionale è il Piano Regionale GAP 2017-2018 che, con il supporto economico del Ministero della Salute, mira a una maggiore sensibilizzazione della popolazione riguardo ai possibili effetti negativi del gioco d’azzardo. Inoltre, aumenta le attività di cura e riabilitazione dei soggetti più colpiti dalla ludopatia, con la speranza di limitare il più possibile questa vera e propria emergenza.