Home Consumatori Consumatori Italia

Corsi di laurea online: sempre più studenti scelgono di studiare da casa

0
CONDIVIDI
Studio online (immagine di repertorio)

Al giorno d’oggi sono sempre più numerosi gli studenti che decidono di studiare da casa e non solo da quando è scoppiata la pandemia in tutto il mondo. Da un anno ormai le nostre vite sono cambiate e anche chi studiava negli atenei tradizionali ha dovuto rivedere il proprio modo di vivere la vita universitaria, tuttavia, già da prima, in molti hanno scelto di optare per un corso di laurea online riconosciuto.

Seguire i corsi da casa permette la totale autonomia per quanto riguarda lo studio perché è possibile seguire le lezioni quando si ha tempo e voglia. Nessun corso telematico prevede una frequenza obbligatoria, perciò chi ha un lavoro part-time e non ha la possibilità di prendere dei permessi riesce a seguire tutto a distanza attraverso le piattaforme di e-learning messe a disposizione dagli stessi atenei. Ovviamente ci sono anche dei tutor che possono togliere ogni dubbio agli studenti, tuttavia molti sono gli iscritti che riescono a preparare gli esami anche da soli, senza problemi.

Per quanto riguarda invece i costi ci sono degli aspetti assolutamente da non sottovalutare: le spese per un’università online, considerato tutto, possono risultare minori rispetto ad un ateneo frontale, infatti oltre ai soldi risparmiati sugli spostamenti per andare in sede o proprio per vivere in un’altra città, c’è anche il vantaggio di non dover comprare libri extra, visto che tutto il materiale didattico (libri, dispense e appunti dei documenti) è reperibile direttamente per via telematica sulle singole piattaforme. Senza contare che spesso ci sono possibilità di sconti attraverso agevolazioni e convenzioni.

Per le università online l’unica richiesta di andare in sede riguarda gli esami di profitto che vengono svolti necessariamente in presenza, in una delle varie aule in tutta Italia messe a disposizione da ogni ateneo. Ovviamente questo obbligo è venuto a mancare – sia per gli esami orali, sia per quelli scritti – nell’ultimo anno a causa, per l’appunto, dell’emergenza sanitaria che ha colpito il nostro Paese e il resto del mondo per la pandemia da Covid-19. (inserire un link ad una vostra news)

E pensare che inizialmente c’erano dei pregiudizi nei confronti della didattica a distanza: del tutto infondati, visto che le università online sono riconosciute dal MIUR (Ministero dell’Istruzione, l’Università e la Ricerca) hanno lo stesso valore legale degli atenei che offrono una didattica classica, inoltre vengono valutate periodicamente dall’ANVUR (Agenzia Nazionale di Valutazione del Sistema Universitario e della Ricerca).

Chi si laurea studiando comodamente da casa ha quindi le stesse possibilità di sbocchi e di offerte nel mondo del lavoro di quelli che conseguono il titolo di studio in un ateneo tradizionale. Lo stesso discorso vale per chi ha interesse ad accedere a concorsi pubblici o sostenere gli esami per iscriversi ai diversi Albi professionali.

Ricordiamo infine che le Università Online riconosciute dal MIUR sono solo 11 (eCampus, UniCusano, Uninettuno, Unimarconi, Mercatorum, San Raffaele, Unitelma Sapienza, UniPegaso, IUL, UniFortunato e UniDav) e hanno a disposizione corsi in Archeologia, Agraria, Architettura moda e design, Economia, Filologia, Giurisprudenza, Ingegneria, Lettere, Lingue, Pedagogia, Psicologia, Scienze Biologiche, Scienze dell’Amministrazione, Scienze della Formazione, Scienze della Nutrizione, Scienze Motorie e Scienze Politiche.