Home Cronaca Cronaca Genova

Controlli caruggi, chiuso estetista cinese via S. Luca e bar pakistano a Sottoripa

0
CONDIVIDI
Controlli nel Centro storico genovese, carabinieri del Nas e del Nil (foto di repertorio)

Pattuglione nei caruggi. Ieri i carabinieri del Nil e del Nas hanno controllato alcune attività commerciali e di artigiani.

Caruggi, un genovese e due senegalesi arrestati per droga. Ecuadoriano per furto

Il titolare cinese di un’attività di estetista in via San Luca, gravato da  pregiudizi di polizia e mai rimpatriato, è stato denunciato per violazioni in materia di tutela sui luoghi di lavoro e gli è stata elevata una sanzione da oltre 5500 euro. Il negozio è stato chiuso “per gravi violazioni amministrative e per 4 dipendenti non risultati in regola”.

Il titolare di un bar in via di Sottoripa, un pakistano di 22 anni, gravato di pregiudizi di polizia per reiterate violazioni e mai rimpatriato, è stato denunciato poiché “somministrava bevande alcoliche senza autorizzazione”. Pertanto, i carabinieri e gli agenti della Polizia Locale, gli hanno notificato il provvedimento di sospensione di 30 giorni dell’attività e l’avvio dell’iter per la decadenza del titolo commerciale.

Il titolare di un fast food in piazza Ferretto, un 30enne genovese, è stato sanzionato con 2.000 euro “per la violazione art 6/8 D. lvo 193/2004”. Conseguentemente, la situazione è stata segnalata ai responsabili dell’Asl3 per violazione sulle norme igienico-sanitarie.

Anche il titolare di uno “store” in piazza Ferretto, un 36enne del Bangladesh, è stato sanzionato con 2.000 euro per la violazione sulle norme igienico-sanitarie.