Home Politica Politica Genova

Commento su Gino Strada, Igor d’Onofrio non fa più parte di FdI

0
CONDIVIDI
Igor D'Onofrio

Il capogruppo di Fratelli d’Italia nel municipio Medio Levante Luca Andreol ha ufficializzato oggi l’espulsione del consigliere Igor d’Onofrio, autore di un commento su Facebook sulla morte di Gino Strada.

“Le parole del consigliere D’Onofrio non sono compatibili con i valori espressi da Fratelli d’Italia e quindi nemmeno stare nel gruppo consiliare del Municipio. Ho formalizzato oggi stesso l’espulsione perché di fronte a certe parole non c’è null’altro da fare”. A dirlo Luca Andreol in merito alla decisione presa.

Il tutto era partito da un commento che l’esponente di FdI, aveva scritto in merito ad un post comparso su Facebook riguardo la morte di Gino Strada.

Si era da subito alzato un polverone con diversi esponenti della sinistra e dell’M5s che avevano alzato i toni della discussione chiedendo le dimissioni immediate del consigliere del Municipio.

Lo stesso Igor D’Onofrio aveva minimizzato chiedendo scusa per la risposta ‘di pancia’ espressa e aveva cancellato il commento.

Proprio sul suo profilo Facebook aveva anche scritto: “Quando si sbaglia, bisogna saperlo ammettere e cospargersi il capo di cenere: ho commentato un post altrui che parlava della dipartita del Dottor Strada con toni assolutamente irrispettosi…è un errore non essere deferenti di fronte alla tragedia della morte, anche per rispetto del dolore dei parenti che soffrono…non va mai fatto…devo solo scusarmi con chi si è sentito ferito…lo avessero fatto per una persona a me cara ne avrei patito.”

Ma a nulla sono valse le scuse e le sue ragioni: dal partito è arrivata l’espulsione, mentre per D’Onofrio è arrivata una valanga d’insulti su Facebook.