Home Sport Sport La Spezia

Ciclismo, la Stradale scorta il 45° Giro della Lunigiana

0
CONDIVIDI
Ciclismo, la Stradale scorta il 45° Giro della Lunigiana
La Stradale scorta il 45° Giro della Lunigiana

Parte oggi da Fiumaretta di Ameglia la 45° edizione del Giro della Lunigiana, la gara a tappe internazionale per la categoria juniores, definita “la Corsa dei futuri campioni”, organizzata dalla società sportiva Casano SSD di Luni.

Come ogni anno, sarà la Polizia Stradale che accompagnerà i ciclisti nei 409 chilometri di corsa che nelle giornate dal 2 al 5 settembre attraverserà le province di La Spezia e Massa Carrara.

La gara ciclistica a Tappe Internazionale  per la categoria Juniores, che vede coinvolti più di 200 atleti di diverse nazionalità, è suddivisa in 4 tappe.

Ciclismo, la Stradale scorta il 45° Giro della Lunigiana
Ciclismo, la Stradale scorta il 45° Giro della Lunigiana

La prima tappa il 2 settembre di km 89,3 con partenza alle ore 13:30 da Fiumaretta a La Spezia in via Chiodo; la seconda tappa il 3 settembre è suddivisa in due semitappe: quella mattutina con partenza alle ore 09:30 di km 55,200 da Lerici a Marinella di Sarzana e quella pomeridiana di km 53,600 con partenza alle ore 15:30 da Ameglia e arrivo a Fosdinovo; la terza tappa il 4 settembre con partenza alle ore 15:30 da Fivizzano e arrivo sempre a Fivizzano per un totale di km 104,900 e la quarta tappa di km 106,300 con partenza alle ore 09,30 da Massa e arrivo a Casano di Luni.

In questa edizione la Specialità della Polizia di Stato è presente con 8 motociclisti e 6 operatori in auto per garantire l’incolumità dei ciclisti, per il regolare svolgimento della gara e la sicurezza della circolazione nelle zone interessate dal transito delle tappe.

Al Sostituto Commissario responsabile del servizio va anche il coordinamento della prevista scorta tecnica posta a disposizione dal Comitato organizzatore.

La Polizia Stradale accompagna la prestigiosa competizione sportiva, tanto da legare indissolubilmente l’immagine del ciclista che taglia il traguardo con la bandierina gialla del motociclista della stradale, costituendo un binomio indissolubile tra la Polizia e il mondo dello sport e i valori che rappresenta.

Il complesso dispositivo dei servizi, che vede impegnati tutti i Comuni attraversati nelle diverse tappe, con le rispettive Polizie Municipali, a partire dal capoluogo, ed i volontari posti a disposizione per concorrere nelle misure organizzative. Il Questore ha condiviso il Tavolo Tecnico che è coordinato dal funzionario della Questura della Spezia in continuità con i servizi predisposti dalla Questura di Massa Carrara.