Home Cultura

Cerimonie militari per il giorno dell’Unità Nazionale

0
CONDIVIDI
Cerimonie militari per il giorno dell'Unità Nazionale

La Marina Militare celebra il giorno dell’Unità Nazionale e la giornata delle Forze Armate.

In 28 città italiane si terranno cerimonie militari e iniziative con il coinvolgimento delle amministrazioni comunali e della cittadinanza.

La Spezia – Anche quest’anno la Difesa si appresta a celebrare la ricorrenza del 4 novembre per ricordare il “Giorno dell’Unità Nazionale” e la “Giornata delle Forze Armate”. Per onorare i sacrifici dei soldati caduti a difesa della Patria il 4 novembre 1921 ebbe luogo la tumulazione del “Milite Ignoto”, nel Sacello dell’Altare della Patria a Roma, inoltre, con il Regio decreto n. 1354 del 23 ottobre 1922, il 4 Novembre fu dichiarato Festa Nazionale.

Nella sede della Spezia le cerimonie inizieranno alle ore 08:30 presso la Porta Principale dell’Arsenale M.M. dove, alla presenza delle autorità civili e militari,  si terrà la Solenne cerimonia dell’Alza bandiera.

Successivamente, dopo il trasferimento attraverso le vie cittadine presso il Monumento ai Caduti in Piazzale del Marinaio (Piazza Europa), si svolgerà la consegna della Bandiera Nazionale all’Istituto professionale “Domenico Chiodo” della Spezia e la cerimonia militare commemorativa con la deposizione corone al Monumento ai caduti.

Saranno schierate, unitamente al Picchetto d’Onore Interforze, le Rappresentanze delle Forze Armate e dei Corpi Armati dello Stato della Sede e le rappresentanze dei Gonfaloni e delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma.

Alle ore 16:30, in Piazza Mentana, si svolgerà inoltre un’esibizione della Banda di presidio a favore della popolazione. Le celebrazioni si concluderanno presso la Porta Principale dell’Arsenale M.M. dove,  alle 17.01, si svolgerà la Solenne cerimonia dell’Ammaina bandiera.

A Napoli si terrà la celebrazione, a livello nazionale, per ricordare questa giornata che segnò la fine di quella che allora venne definita la “Grande Guerra”, e in cui andò a compimento il processo di unificazione nazionale che, iniziato in epoca risorgimentale, aveva portato alla proclamazione del Regno d’Italia il 17 marzo 1861.