Home Cronaca Cronaca Genova

Cep di Prà, brasiliana picchiata e stuprata da 3 marocchini e un italiano: arrestati

0
CONDIVIDI
Violenza sulle donne (foto di repertorio)

Picchiata, legata e stuprata dal branco la notte di San Valentino.

La violenza è successa in un appartamento di via Martiri del Turchino, nel quartiere popolare del Cep di Genova Prà.

Gli investigatori della Squadra Mobile ieri mattina hanno arrestato con l’accusa di violenza sessuale, sequestro di persona e lesioni un italiano di 50 anni e tre marocchini di 24, 25 e 30 anni.

La vittima è una 40enne di origini brasiliane, che è stata trovata dalla Polizia dopo una telefonata al numero di emergenza 112 da parte di un vicino di casa.

Al pronto soccorso la donna ha raccontato di essere stata violentata dai quattro dopo essere stata sequestrata e picchiata nell’appartamento del 50enne. Un incubo.

Secondo il racconto della testimone, l’italiano e i nordafricani le hanno legato polsi e caviglie con dello scotch da pacchi per non farla scappare.

La donna ha spiegato che nel cuore della notte, dopo lo stupro, è riuscita parzialmente a liberarsi e a citofonare al vicino di casa chiedendo aiuto.

Poi ha tentato di nascondersi dietro a un’auto parcheggiata sotto al palazzo, ma è stata presa di nuovo dagli aguzzini e riportata nell’alloggio dell’orrore.

I poliziotti l’hanno trovata in casa del 50enne terrorizzata e col volto tumefatto.

All’interno dell’appartamento al Cep di Prà sono stati trovati alcuni bastoni usati per picchiare la donna.

Secondo quanto emerso dalle indagini, risulta che la donna conoscesse già uno dei quattro aguzzini.