Home Economia Economia Genova

Carige, chiusura della prima cartolarizzazione Esg Social

0
CONDIVIDI
Banca Carige

La Banca Carige ha concluso la strutturazione ed emissione di un’operazione di cartolarizzazione* di un portafoglio di crediti di elevato standing.

 L’operazione permette di rientrare nelle definizioni ESG (Environment, Social and Corporate Governance), così come certificato dal terzo verificatore ISS, a testimonianza del costante impegno sociale del Gruppo.(*La cartolarizzazione è una tecnica finanziaria progettata per trasformare strumenti finanziari non trasferibili in altri strumenti finanziari trasferibili, quindi negoziabili e quindi liquidi.)

La banca si impegna nell’ opera di supporto all’economia dei territori nei quali opera,  realizzata attraverso la delibera di oltre 2,8 miliardi di euro di finanziamenti concessi nell’ambito delle misure promosse dal governo per sostenere l’economia nel contesto pandemico, ha creato i presupposti per poter procedere con la cartolarizzazione in oggetto.

In particolare è stato ceduto un portafoglio di crediti per un valore lordo contabile pari a circa €383 milioni. L’emissione è in contropartita, di due differenti classi di titoli. L’ammontare è rispettivamente pari a:

€320 milioni di una tranche senior, corrispondente a circa l’83,0% del valore lordo contabile, alla quale sono stati attribuiti i rating investment grade A3 da Moody’s e A da Standard &Poor’.  €62,7 milioni di una tranche junior.

I titoli senior ed i titoli junior hanno cedola rispettivamente pari a 0,40% e 3,0%. I titoli saranno inizialmente sottoscritti e trattenuti dagli originator Banca Carige e Banca Monte Lucca.

Un portafoglio di crediti per un valore lordo contabile pari a circa 383 milioni di euro è stato ceduto con emissione, in contropartita, di due differenti classi di titoli per un ammontare rispettivamente pari a 320 milioni di euro di una tranche senior, corrispondente a circa l’83% del valore lordo contabile, alla quale sono stati attribuiti i rating investment grade A3 da Moody’s e A da Standard &Poor’s; 62,7 milioni di una tranche junior.

I titoli senior ed i titoli junior hanno cedola pari a 0,40% e 3,0%. Questi titoli saranno inizialmente sottoscritti e trattenuti dagli originator Banca Carige e Banca Monte Lucca. ABov