Home Politica Politica Imperia

Caos migranti Ventimiglia, minacce a sindaco: solidarietà a Ioculano da Pd e Lega

0
CONDIVIDI
Gendarmerie e migranti Ventimiglia (foto di repertorio)

“Ancora una volta, esprimiamo massima solidarietà e vicinanza al sindaco di Ventimiglia, Enrico Ioculano, che ha riferito di avere ricevuto, nei giorni scorsi, altre minacce di morte da parte di uno squilibrato per il caos migranti a Ventimiglia, ormai non più tollerabile”.

Lo ha dichiarato oggi il capogruppo regionale della Lega, Alessandro Piana.

“Noi – ha spiegato Piana – condanniamo con fermezza vili gesti del genere, che sono inaccettabili e mai giustificabili. Mi auguro che il Ministero dell’Interno e la Prefettura adottino misure adeguate per la protezione del primo cittadino di Ventimiglia e che gli investigatori della Digos individuino al più presto il responsabile.

Dispiace constatare, però, che per altri episodi del genere in cui le vittime sono state Matteo Salvini, i nostri esponenti politici oppure i nostri militanti non si siano registrate analoghe manifestazioni di solidarietà e condanna da parte degli avversari cosiddetti democratici.

Come ho già spiegato in molte occasioni, appare evidente che Ventimiglia sia il tappo d’Italia e che le responsabilità del caos migranti siano da attribuire al Governo, del tutto assente ed incapace di gestire i costanti flussi verso la Francia. Dopo l’inutile passerella dell’ex Ministro dell’Interno Angelino Alfano non abbiamo mai visto il Ministro dell’Interno uscente Marco Minniti (Pd) che domenica scorsa è stato peraltro punito dagli elettori nel suo collegio.

Occorre intervenire subito e sono certo che il nuovo Governo, nel momento in cui sarà quello di Matteo Salvini, risolverà la situazione accogliendo finalmente le istanze del territorio.

I pacifici residenti della città di confine e dell’imperiese, ostaggi del caos migranti, non meritano questi disagi, insicurezza, degrado e hanno sopportato fin troppo.

Hanno perfettamente ragione a lamentarsi e a ribellarsi, in modo legittimo come hanno sempre fatto, alla disastrosa politica buonista del Governo uscente che ha continuato a tutelare il business migranti lasciando dietro gli italiani. A loro, quindi, va altrettanta solidarietà e vicinanza da parte di tutti i liguri”.

“Solidarietà – ha aggiunto la capogruppo regionale del Pd Raffaella Paita – e pieno sostegno, a nome del Gruppo del Partito Democratico in Regione Liguria, al sindaco di Ventimiglia Enrico Ioculano, vittima, ancora una volta, di una lettera intimidatoria dai toni violentissimi e farneticanti.

Ioculano e la sua Giunta stanno facendo un ottimo lavoro, in un contesto difficilissimo. Siamo sicuri che le intimidazioni, come ha sempre ribadito con coraggio lo stesso sindaco, non fermeranno la sua amministrazione.

Non possiamo però far finta di niente di fronte a un clima sempre più avvelenato. A Ioculano va l’abbraccio di tutto il Gruppo ligure del Pd”.

“Il Partito Democratico della Liguria – ha sottolineato il segretario Vito Vattuone – esprime piena solidarietà al sindaco di Ventimiglia, Enrico Ioculano, vittima di pesanti minacce, indirizzategli ancora una volta attraverso una lettera anonima. Ci auguriamo che le autorità competenti facciano al più presto chiarezza su questi gravi episodi.
L’ennesimo gesto violento e vigliacco indirizzato contro l’operato di un sindaco, ogni giorno alle prese con la difficile gestione del fenomeno migratorio in un territorio di confine come quello di Ventimiglia.
Il PD Liguria è fiero dell’operato di Enrico Ioculano, che porta avanti il suo compito e l’impegno preso nei cofronti dei cittadini con senso di responsabilità, coraggio e determinazione”.