Home Cronaca Cronaca Genova

Caos autostrade in Liguria, cantieri ridotti da oggi fino al 12 dicembre

0
CONDIVIDI
Lavori in autostrada (foto d'archivio)

“In Liguria i cantieri autostradali saranno smontati nelle tratte di competenza di Aspi da oggi fino al 12 dicembre, nei giorni legati alla festività dell’Immacolata.

Le operazioni da parte dei tecnici della società concessionaria si sono concluse nei tempi previsti, per consentire già da oggi pomeriggio la fluidità del traffico sulle tratte interessate”.

Lo hanno comunicato stamane i responsabili di Regione Liguria.

“Rimangono ovviamente in vigore fino al 31 dicembre – hanno aggiunto – tutte le esenzioni previste da Aspi, compresa quella nella tratta tra Genova Nervi e Genova Est mentre dal 1 gennaio scatterà il ‘cash back’ con la riduzione automatica del pedaggio in funzione dei tempi di percorrenza di una determinata tratta, con un meccanismo che avevamo condiviso anche con il mondo delle categorie.

Rimangono attive le riduzioni di carreggiata tra Bolzaneto e Ronco Scrivia sulla A7 e tra il casello di Genova Ovest e lo svincolo con la A10, gli scambi di carreggiata tra Lavagna e Sestri Levante sulla A12 e tra Masone e Voltri in A26 (in corrispondenza della Galleria Bertè).

Per quanto riguarda la A12, nella tratta di competenza di Salt da domani è prevista la sospensione dei cantieri fino all’8 dicembre.

Rimangono attivi uno scambio di carreggiata e un restringimento di corsia sulla Ceparana – Sestri Levante ed il restringimento di corsia sulla Fornola – La Spezia).

La sospensione dei cantieri sulla A12 si ripeterà dal 23 dicembre al 10 gennaio (ad eccezione di un cambio di carreggiata sulla Ceparana – Sestri Levante e un restringimento di corsia sulla Fornola – La Spezia).

Sulla tratta di competenza di Autofiori (A10) è previsto lo stop ai cantieri dal 23 dicembre al 9 gennaio, ad eccezione dello scambio di carreggiata Spotorno-Savona in direzione Genova (galleria Fornaci), della riduzione di carreggiata tra Borghetto Santo Spirito e Albenga in direzione Ventimiglia e dello scambio di carreggiata tra Albenga e Andora in direzione Ventimiglia (galleria Vallon d’Arme)”.

“La richiesta che avevamo avanzato è stata accolta – ha spiegato il governatore Giovanni Toti – rispettando l’impegno che ci eravamo assunti, frutto del lavoro svolto nei tavoli tecnici di concertazione con il ministero delle Infrastrutture e Mobilità sostenibile e con Aspi.

Fino al 12 dicembre le tratte di competenza di Aspi saranno libere dai cantieri e, allo stesso modo, un analogo stop ai lavori di messa in sicurezza è previsto anche durante tutto il periodo natalizio, dal 20 dicembre al 9 gennaio compresi.

L’obiettivo è agevolare sia le attività economico produttive del nostro territorio, che hanno sopportato pesanti disagi, sia i turisti che sceglieranno la Liguria per trascorrere un periodo di vacanza, approfittando del ponte per l’Immacolata e poi anche delle festività di Natale e Capodanno”.

L’assessore regionale alle Infrastrutture e alla Viabilità Giacomo Giampedrone ha inoltre sottolineato che “questa pausa per l’Immacolata ci porta, tranne un paio di riduzioni di corsia e l’intervento nella galleria Bertè sulla A26 oggetto di ispezioni annuali, ad una situazione analoga ad agosto, senza cantieri.

Rimangono ovviamente in vigore fino al 31 dicembre tutte le esenzioni previste da Aspi, compresa quella nella tratta tra Genova Nervi e Genova Est mentre dal 1 gennaio scatterà il ‘cash back’ con la riduzione automatica del pedaggio in funzione dei tempi di percorrenza di una determinata tratta, con un meccanismo che avevamo condiviso anche con il mondo delle categorie”.