Home Spettacolo Spettacolo Genova

Banda Bassotti in concerto a Genova

0
CONDIVIDI
Banda Bassotti
Banda Bassotti

Banda Bassotti in concerto a Genova alla Sala Chiamata del Porto l’8 ottobre. Serata benefica per il progetto “Oi! Fatti un’ambulanza!”.

Banda Bassotti in concerto a Genova, sabato.

Alla Sala Chiamata del Porto di Genova, in piazzale San Benigno, serata di musica dal vivo (ska e punk) con il concerto della Banda Bassotti, che sarà introdotta in apertura da The Marciellos.

L’inizio del concerto è alle 21,30, ma dalle 19,30 saranno già aperti gli stand di food and beverage.

La serata ha uno scopo benefico, a favore del progetto “Oi! Fatti un’ambulanza!”, realizzato da Associazione Ale Villa, Calp, La Resistente, Culmv, Skinhead Genova, in collaborazione con Music For Peace.

Ingresso con sottoscrizione a 15 euro comprensivo di una consumazione.

Banda Bassotti-Locandina serata benefica
Banda Bassotti-Locandina serata benefica

Il progetto

Il progetto “Oi! Fatti un’ambulanza!” vede come capofila l’Associazione Ale Villa, che nasce nel 2018 in ricordo di Alessandro Villardita, compagno, amico e padre speciale

L’obiettivo principale è stato, fin da subito, quello di aiutare tutti i bambini, vicini e lontani.

Fino ad oggi sono stati concretizzati numerosi progetti: donazione di una Lim e due videoproiettori, donazione di termo scanner e realizzazione di un’intera aula multisensoriale nell’Istituto Comprensivo di Pegli.

È arrivato il momento di aiutare anche i bambini lontani che abitano in zone di guerra. Loro non possono pagare un prezzo così alto in conflitti di cui non hanno responsabilità alcuna.

Nasce quindi il Progetto “Oi! Fatti un’ambulanza!” in collaborazione con Music For Peace, che aiuterà a portare fisicamente in questi luoghi un’ambulanza pediatrica. Chiediamo il sostegno di tutti per riuscire a raggiungere questo meraviglioso obiettivo!

Gli artisti

The Marciellos è la prima e principale tribute band italiana degli Skatalites. Il gruppo nasce nel 2006 dalla passione per i ritmi e le sonorità jamaicane, con l’intento di riproporne il sound originale, in tutta la sua coinvolgente allegria.

I musicisti provengono tutti da realtà importanti della scena musicale genovese, accomunati da anni di esperienze musicali nel genere in levare che hanno portato a un naturale affiatamento della band.

Ci sono così tutti gli elementi per potersi immergere, ad ogni concerto, nella più tipica atmosfera jamaicana guidati dalla musica della tradizione.

La Banda Bassotti nasce nel 1981 nei cantieri della periferia romana dove un gruppo di compagni e amici inizia a organizzare iniziative di solidarietà nei confronti di popoli oppressi come quello palestinese, quello nicaraguense o quello salvadoregno con la costruzione di scuole e alloggi. Nel 1987 i ragazzi decidono di formare all’interno di questa “Brigata di Lavoro” una band musicale che si ispirasse ai grandi gruppi punk rock e ska socialmente impegnati, in primis the Clash e The Specials.

Nel 1991 insieme ad altri gruppi della scena romana partecipano come protagonisti al progetto “Balla e Difendi”, dove la Banda contribuisce con i pezzi “Sveglia” e “All Are Equal for the Law”.

Dopo il successo di questi primi pezzi la Banda Bassotti decide di incidere un album: “Figli della stessa rabbia”, contraddistinto dall’appartenenza alla classe operaia e alle sue lotte sociali e dal distacco dal sistema politico corrotto italiano; temi cari alla Banda Bassotti presenti in tutti i loro album sempre socialmente impegnati.

Nel 1994 esce il mini CD “Bella Ciao” il quale verrà suonato insieme ai pezzi precedenti in Salvador in occasione delle prime elezioni libere dopo undici anni. Nel 1995 la band si trasferisce per due settimane nei Paesi Baschi dove con l’assistenza tecnica di Kaki Arkarazo, tecnico del suono e chitarrista dei Negu Gorriak incidono un nuovo album: “Avanzo de cantiere”.

Da quest’album Kaki Arkarazo diventa il tecnico ufficiale della banda, tutti i dischi e i maggiori concerti in giro per il mondo lo vedranno protagonista al mixer e alla produzione.

Dopo l’incisione di questo album la Banda Bassotti parte per un tour che la porterà a suonare in numerose città italiane e spagnole. Nel 1996 per difficoltà a conciliare il lavoro in cantiere e concerti, e date le difficoltà economiche a portare avanti questo progetto di musica-solidale, la Banda Bassotti decide di sciogliersi.

Nel 2001 la Banda Bassotti torna insieme per festeggiare con i Negu Gorriak la vittoria nel processo che vedeva la band basca imputata.

La Banda Bassotti ritorna sulla scena con una nuova sezione fiati formata da alcuni ragazzi dei Ramiccia (band composta da una nutrita sezione di fiati) e il 17 marzo 2001 registra dal vivo al Centro sociale “Villaggio Globale” di Roma, davanti a novemila persone, il suo nuovo album “Un altro giorno d’amore”: un doppio CD live.

A partire da questa esperienza, tornata prepotentemente sulla scena, la Banda decide di partire per un tour per poi ricominciare a suonare in pianta stabile.

Nel dicembre del 2018 Angelo Sigaro Conti, fondatore e uno dei leader della band ci lascia. Il gruppo accusa il colpo ma proprio per onorare la sua memoria decide di andare avanti, esce quindi nel dicembre 2021 il nuovo album dal titolo “Avanti Uniti”.

Con 13 album al suo attivo è una delle band indipendenti più rappresentative del panorama europeo e con una costante presenza nel panorama mondiale. Nella leggenda infatti sono rimaste le apparizioni del gruppo in Giappone, Messico, Argentina, Cuba, Venezuela, Ecuador, Russia e ancora tante altre ne seguiranno.