Home Economia Economia Genova

Banca Carige, presidente Modiano: Malacalza ha detto no ad adesione bond

0
CONDIVIDI
L'imprenditore Vittorio Malacalza

“Malacalza non ha fatto che ribadire il sostegno alla banca, ma di fronte alle scadenze che davamo all’investitore, ha detto ‘per favore no’. Senza che questo corrisponda tuttavia a un disimpegno”.

Lo ha dichiarato oggi all’agenzia Ansa il presidente di Banca Carige Pietro Modiano sull’adesione degli azionisti al bond da 400 milioni di euro per il rafforzamento del capitale.

“La decisione dell’azionista – ha aggiunto Modiano – è stata resa difficile da un impegno più consistente di quello previsto, dai tempi strettissimi e dalla complessità dell’operazione”.

L’amministratore delegato di Carige Fabio Innocenzi ha inoltre spiegato che “il Fondo interbancario si è messo a servizio, ora gli azionisti decideranno se esercitare o meno il diritto di opzione e assorbire i soldi dati dal fondo. Si tratta di un fondo passivo ed esiste la possibilità che il fondo diventi azionista di Carige se c’è il disimpegno di qualche azionista e non ci fosse il subentro di un altro soggetto. Staremo a vedere. Considerando l’obiettivo di mettere in sicurezza la banca e dare un segnale forte al mercato abbiamo deciso di procede con un’operazione più ampia di quella ipotizzata inizialmente. Oggi è una giornata importante per Carige perché abbiamo deliberato una serie di operazioni per mettere in sicurezza Banca Carige”.